Jorge Lorenzo: “Non lotto per il titolo, questo errore posso permettermelo”

Jorge Lorenzo (©Getty Images)

La stagione di Jorge Lorenzo continua a colorarsi di nero. Eppure Misano sembrava l’occasione propizia per trovare la prima vittoria in Ducati. Il pilota spagnolo, infatti, dopo aver condotto la gara nelle prime tornate è caduto rovinosamente rovinando la sua prestazione. Ora, a causa di questo zero l’ex Yamaha è stato superato nella classifica generale anche dalla Ducati non ufficiale di Petrucci.

Come riportato da “Motorsport.com”, Jorge Lorenzo a fine gara ha così dichiarato: “Non credevo di cadere in quel punto. Ho perso la concentrazione variando un po’ la velocità. In quel momento ero tranquillo, non stavo spingendo molto. Stavo guidando calmo, senza esagerare, ma sotto la pioggia non ti puoi distrarre un attimo, è stato quello il mio errore”.

Lorenzo crede in una lotta Marquez-Dovizioso

Lo spagnolo ha poi continuato: “La cosa positiva è che non mi sto giocando il titolo. Se fossi stato in corsa per il mondiale e fossi caduto sarebbe stato molto peggio. Quest’anno posso permettermi errori così da non ripeterli più l’anno prossimo. La moto era davvero ottima. Sotto l’acqua mi trovo bene. La pista poi ha cominciato ad asciugarsi e ho dovuto fare linee diverse”.

Jorge Lorenzo ha parlato dei motivi dietro il suo errore: “Pensavo che la pista non fosse in condizioni così critiche. Prima dell’incidente la moto andava bene. Sull’asciutto non sarei caduto, volevo cambiare un parametro e questo mi ha fatto perdere la concentrazione. Questo è molto strano perché di solito la concentrazione è uno dei miei punti di forza”.

L’ex Yamaha ha poi affrontato l’argomento mondiale: “Al momento la lotta sembra tra Andrea e Marc. Maverick sembra più staccato, in difficoltà. Vinales però è ancora in gioco, più difficile, invece, per Rossi Pedrosa. In MotoGP tutto può succedere, ma credo che Marquez e Dovizioso siano quelli più costanti”.

Antonio Russo