F1 2017, un viaggio tra passato e presente a portata di joystick (GALLERY)

F1 2017

Codemasters con F1 2017 si conferma a livelli altissimi. Il gioco affina quanto di buono fatto vedere nell’edizione precedente. In questo nuovo gioco potrete gareggiare in tutte le gare del mondiale con i vostri idoli, ma non è tutto. Il gioco, infatti, vi permetterà di creare un vostro avatar capace di gareggiare con il vostro nome e cognome in pista e battagliare con Vettel e Hamilton per la conquista del mondiale.

F1 2017 però vi offre anche la possibilità di poter intraprendere una vostra personale carriera. Proprio quest’ultima modalità è uno dei punti di forza del gioco. Proprio come un vero pilota, infatti, verrete catapultati nella realtà della Formula e dovrete scegliere con cura il team con il quale gareggiare. Sarete inoltre soggetti a sfide con singoli piloti in base all’andamento della vostra e della loro stagione.

L’audio è molto realistico

Per gli amanti delle personalizzazioni, la vettura sarà modificabile sotto ogni aspetto, dall’assetto, al cambio gomme alla regolazione delle ali. Sarà inoltre possibile comunicare con i box mentre si è al volante grazie ad un comodo menù a scomparsa in basso a destra. Carina anche la partenza, che vuole l’uso della frizione attraverso la pressione di un tasto sul joystick. F1 2017, che in Italia è distribuito da Koch Media, si avvale di un performante motore grafico, che restituisce all’utente sensazioni molto verosimili.

Su Playstation 4, inoltre, si è deciso di sfruttare l’altoparlante presente sul pad che viene utilizzato per le comunicazioni dai box. Idea davvero ottima, che restituisce al giocatore un’esperienza più vicina alla realtà di una Formula 1. Carino anche il podio finale, anche se in quel caso graficamente i piloti appaiono un po’ spigolosi e anche lo champagne che esce fuori dalle bottiglie appare con qualche imperfezione di troppo.

Perfette davvero le piste e favolosa la modalità con le auto storiche, che vi permetterà di assaporare l’esperienza di una Formula 1 di altri tempi. In particolare va un plauso a chi ha curato l’audio di F1 2017, le differenze in fatto di suoni è restituita alla perfezione tra ad esempio una Ferrari 412 T2 e una Renault R26. L’unica pecca della modalità storica sono i diritti. Purtroppo i piloti in pista non hanno i nomi dei veri driver di Formula 1 del passato. Altra cosa rivedibile che cozza un po’ con tutto il resto è il colore delle tute di meccanici e piloti, che per quanto concerne le vetture storiche è sempre dello stesso colore.

F1 2017 nel complesso è un gioco piacevole, che restituisce una buona esperienza, ma che ha ancora qualche pecca di fondo da aggiustare. Il voto in ogni caso resta molto buono con un bel 8, che sancisce l’ennesima vittoria di Codemasters, che da anni realizza prodotti di grande qualità.

Antonio Russo

F1 2017

Tags:

Altre Notizie