Maverick Vinales: “Devo partire forte e provare la fuga”

Maverick Vinales
Maverick Vinales (©Getty Images)

E’ Maverick Vinales a conquistare la pole position della classe MotoGP a Misano. Lo spagnolo della Yamaha domani scatterà davanti ad Andrea Dovizioso e Marc Marquez, suoi rivali per il titolo 2017.

Un grande risultato per il 22enne di Figueres, che in questo weekend ha sulle spalle tutto il peso del team Movistar. Valentino Rossi, com’è risaputo, è assente per infortunio e dunque c’è solo lui con la M1 ufficiale. Una bella responsabilità, ma l’ex rider Suzuki è tranquillo e concentrato sui suoi obiettivi. Come ha detto giovedì in conferenza stampa, punta a ridurre il gap dalla vetta della classifica in questo GP.

MotoGP Misano, Maverick Vinales contento della pole position

Vinales al termine delle Qualifiche è intervenuto ai microfoni di Sky Sport: “Era difficile aspettarsi al pole position. Qui siamo in tanti vicini. In FP4 mi ero sentito bene con la gomma dura, soprattutto nei giri finali. Con la moto mi trovavo molto meglio e sapevo che potevo fare un ottimo giro in qualifica. Sono contento perché il team ha lavorato molto bene in questo weekend. Meglio del solito, visto già da venerdì la moto andava e dunque abbiamo fatto dei passi nella giusta direzione”.

Lo spagnolo parla poi dei miglioramenti effettuati sia a livello di elettronica che di telaio sulla Yamaha: “Sull’elettronica siamo migliorati tanto, ma possiamo farlo ancora di più. Sono contento perché non siamo al limite e sappiamo che possiamo migliorare. Con il nuovo telaio ho un po’ più di confidenza e ciò mi fa andare più forte. Non è molto diverso dall’altro, però sono più tranquillo e rilassato sulla moto e quindi posso guidare più secondo il mio stile di guida”.

“Ho un buon passo. Anche con la hard, in FP4 ho fatto 20 giri senza calare e ho fatto il miglior tempo all’ultimo. Abbiamo una messa a punto molto buona, dobbiamo migliorare i primi giri. Gli avversari saranno come sempre Dovizioso e Marquez, ma anche Pedrosa ha buon passo. Domani sarà una gara come Silverstone, bisogna provare a controllare e provare ad andare via. Vedremo, devo partire al massimo e spingere”.

 

Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)