Villeneuve contro Kubica: “Non c’è motivo che rientri in F1”

Robert Kubica (Kubica4Fans)

A differenza della maggior parte degli addetti ai lavori e dei colleghi piloti, desiderosi di rivederlo in pista dopo l’incidente che gli ha stravolto la vita nel 2011, Jacques Villeneuve, si è dimostrato piuttosto critico nei confronti di Robert Kubica, o comunque delle voci di un suo ritorno in F1.

“Onestamente non lo capisco. Innanzitutto a chi altro è stata data l’opportunità dopo sei anni? A nessuno”. Ha punzeccchiato il canadese parlando a Final-lap.be. “Inoltre nelle ultime stagioni disputate, quando era alla Renault, ha faticato anche a tenere dietro Petrov. E’ vero in Canada nel 2008 ha vinto, ma lo stesso di potrebbe dire di Maldonado. E poi da quella volta cos’ha fatto? Senza dimenticare che ad oggi non è ancora al 100% dal punto di vista fisico, dunque come potrebbe farcela? Diversamente sarebbe la prova che le monoposto attuali sono facili da guidare”.

“Sono convinto che se non avesse avuto i problemi che ha avuto, non gli sarebbe stata offerta una seconda chance. E’ questo quello che trovo più vergognoso”. Ha proseguito nell’invettiva. “Si tratta di una mera questione mediatica, che devo ammettere mi disturba un po’. Là fuori ci sono moltissimi altri corridori più meritevoli di lui a cui non verrà data una nuova opportunità. La trova una cosa difficile da digerire. Ovviamente per lui sarà il top. Una vera fortuna”.

“Quando ero alla Sauber BMW, lui era la nostra riserva e sinceramente lo trovavo insopportabile. A quell’epoca era veramente insopportabile. E’ stato uno dei colleghi meno affabili con cui ho lavorato”. La stoccata sul carattere del polacco. “Si sa che nel paddock si deve essere rispettosi nei confrnoti degli altri e di ciò che hanno raggiunto. Di conseguenza fatico ad immaginare qualcosa di positivo dal suo rientro nel Circus”. Ha infine concluso il figlio d’arte.

Come noto dalle indiscrezioni di mercato Kubica è dato tra i papabili al sedile Williams.

Chiara Rainis