Valentino Rossi non darà l’ultimo saluto ad Angel Nieto

Valentino Rossi e Angel Nieto (©Getty Images)

Valentino Rossi e Angel Nieto erano grandi amici, si stimavano l’un altro come piloti e come uomini. Per molti anni hanno condiviso momenti stupendi in vacanza a Ibiza, ma anche in pista. Nel GP di Francia 2008 il campione di Tavullia conquista la sua 90esima vittoria in carriera raggiungendo il record di Angel Nieto che, al termine della gara, lo aspetta dopo il traguardo. Insieme eseguono un giro di pista, con lo spagnolo che indossa una tuta personalizzata “90+90, Bravo Valentino”.

Lo scorso 3 agosto Angel Nieto ha perso la vita dopo una settimana di agonia. In quell’occasione Rossi aveva sintetizzato la grande personalità del 12+1 campione del mondo. “Sicuramente ha vissuto una vita al massimo sotto tutti i punti di vista: si può dire che sia stato il primo pilota moderno, uno di quelli che ha fatto diventare famoso il motociclismo. Mi è sempre piaciuto il suo modo di vivere”.

Ma l’infortunio rimediato la scorsa settimana impedirà al pesarese di recarsi a Madrid, il prossimo 16 settembre, per rendere l’ultimo omaggio a Nieto. Valentino Rossi è in piena fase riabilitativa e i medici gli hanno suggerito di non interrompere la ripresa neppure per un giorno. Secondo il giornale spagnolo ‘Marca’ il Dottore avrebbe già avvisato la famiglia del defunto in forma privata.