Maverick Vinales: “Sono più veloce col telaio nuovo”

Maverick Vinales (© Agenzia Bonora/Tuttomotoriweb.com)

Maverick Vinales ha iniziato tutto sommato positivamente la prima giornata di Prove Libere del Gran Premio di San Marino e Riviera Romagnola. Dopo una FP1 complicata, chiusa all’ottavo posto a oltre 1″ da Marc Marquez, nella FP2 si è riscattato chiudendo secondo a pochissimi millesimi da Danilo Petrucci.

Lo spagnolo è l’unico pilota ufficiale Yamaha presente, dato che nel team Movistar manca Valentino Rossi. L’assenza del nove volte campione del mondo si avverte a Misano, però il 22enne di Figueres è concentrato. Il suo scopo è quello di ridurre il gap che nella classifica generale lo separa da Andrea Dovizioso. Ora è terzo a -13, dunque in piena lotta per il titolo.

MotoGP Misano, Maverick Vinales dopo le Prove Libere

Al termine della giornata Vinales si è così espresso su quanto avvenuto tra FP1 ed FP2: “Durante il test qui abbiamo avuto molto più grip. Oggi è stato molto più difficile ottenere abbastanza velocità, perché la moto non aveva buona aderenza come nel test. Dobbiamo cercare di riconquistare le sensazioni del test, perché in quel momento siamo stati più veloci. Comunque abbiamo fatto progressi e sono contento che abbiamo migliorato”. Parole riprese da Speedweek.

La Yamaha da Silverstone ha un nuovo telaio che dovrebbe essere un’anticipazione di quello della moto 2018. Maverick lo promuove: “Quando guido in curva sento il mio stile di guida più confortevole sulla moto. Ho bisogno di una moto con cui posso guidare rilassato nelle curve. Posso guidare veloce solo quando mi sento rilassato e posso avere un sacco di fiducia con la moto e le gomme. Ora mi sento un po’ meglio in entrata di curva”.

Sembra che con il nuovo telaio la M1 consumi un po’ meno la gomma posteriore, migliorando in quello che era il grosso problema della Yamaha. Vinales conferma: “Un po’ sì. A Silverstone abbiamo visto che abbiamo esteso la vita dei pneumatici col nuovo telaio. Questo è veramente buono. Ciò può essere sfruttato bene. È quindi possibile guidare meglio e più velocemente ogni giro. Oggi è stata una buona giornata. Ho fatto molti giri con gomme usate, ho anche migliorato le mie capacità di guida. Sono contento delle prove di oggi”.

 

Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)