Nel 2018 Tito Rabat correrà per il Team Ducati Avintia

Esteve “Tito” Rabat (©Getty Images)

Dopo due stagioni trascorse in solla alla Honda Marc VDS, nel 2018 Esteve Rabat passerà alla Ducati. Il 28enne guiderà la Desmosedici GP17 del team privato Avintia.

“Sono molto felice per questa firma”. Ha dichiarato Tito, 21° al termine del 2016 e per 18° della generale. “Penso di aver fatto un buon lavoro finora, ma p giunto il momento di cambiare per fare un passo avanti. Adesso avrò la possibilità di dimostrare di saper essere competitivo e veloce in sella ad una MotoGP. Correrò per una squadra che conosco sin da quando ero bambino e con una moto che credo si adatterà alla perfezione alla mia taglia e al mio stile di guida”.

In effetti per lui si tratta di un ritorno alle origini, avendoci debuttato in 125 cc. nel 2005, per rimanerci nel 2006 e tornarci dal 2009 al 2011 quando poi l’iberico è passato in 250 cc.

“Lo considero come figlio”. Ha affermato il boss e patron della scuderia passata da da By Queroseno Racing ad Avintia Raul Romero. “La prima volta che ha gareggiato con i miei colori era ancora nel campionato spagnolo. Poi lo abbiamo accompagnato nel passaggio al motomondiale. Nella sua carriera ha cambiato diverse scuderie, finendo sempre per tornare a casa. Sono convinto che questo step rappresenterà il culmine per lui e sono certo con noi e Ducati riuscirà ad ottenere grandi risultati. Tito è un vero lavoratore e ciò ha rappresentato l’ingrediente fondamentale per la vittoria iridata nel 2014 in Moto 2. Il campionato venturo avrà in mano una moto che oggi è al vertice con Andrea Dovizioso e si sta mostrando piuttosto valida”.

Per quanto riguarda l’altro lato del box, per il momento non si sa ancora chi raggiungerà il centauro di Barcellona. Tra i favoriti figurano: Xavier Simeon, oggi impegnato nella categoria cadetta, Loris Baz e l’esperto Hector Barbera.