Rc auto fasulle, scoperti due siti internet truffa

Rc auto (photo dal web)

Le polizze online possono offrire buoni risparmi, ma prima della stipula di un contratto meglio accertarsi di essere su un portale fidato e sicuro. L’Ivass ha identificato altri due siti internet non riconducibili a intermediari assicurativi iscritti nel registro. “L’attività di intermediazione assicurativa svolta attraverso tali siti è irregolare”, ha dichiarato l’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni.

Si tratta di ‘www.polizza4mesi.com’ e ‘www.reassicurazioni.it’: l’Ivass ha reso noto che “è stata segnalata la commercializzazione di polizze Rc auto contraffatte, anche aventi durata temporanea, per il tramite dei suddetti siti internet, che non sono riconducibili ad alcun intermediario assicurativo iscritto nel Registro”.

L’Ivass invita gli utenti ad adottare sempre le dovute cautele prima di sottoscrivere contratti assicurativi su internet, soprattutto se si tratta di polizze temporanee. La prima cosa da fare è verificare che i contratti i siano emessi da imprese e tramite intermediari regolarmente autorizzati allo svolgimento dell’attività assicurativa e di intermediazione assicurativa, tramite la consultazione sul sito www.ivass.it di identità e dati dell’intermediario.

Tags:

Altre Notizie