Max Biaggi: “Mai più in moto. Non dimentico l’incidente”

Max Biaggi (©Getty Images)

Max Biaggi è uno di quei personaggi legati al mondo del motociclismo che nell’ultimo anno è andato vicino alla morte. Il suo incidente a inizio giugno in allenamento presso il circuito “Il Sagittario” di Latina lo ha messo in serio pericolo. Fratture multiple e trauma cranico. Alla fine ce l’ha fatta, però la paura per lui, i suoi cari e tutti i tifosi è stata grande.

Un episodio che per il due volte campione del mondo Superbike è stata una lezione. Infatti, ha deciso di non salire mai più su una moto. Una scelta saggia, considerando il rischio corso e il fatto che ormai la sua brillante carriera l’ha avuta e non c’è più motivo di mettere in pericolo la propria vita. Il romano è stato protagonista per tanti anni nel Motomondiale, vincendo anche quattro titoli nella classe 250. Nella top class è arrivato tre volte secondo e tre terzo a fine stagione. Tanti duelli epici, molte vittorie e oltre 100 podi.

Max Biaggi ha detto addio alle moto

Max Biaggi in un’intervista al settimanale Oggi ha confermato di aver detto addio definitivamente alle moto, sulle quali non intende mai più salire: “È un pezzo di vita che credo di aver archiviato del tutto. Negli ultimi anni ci salivo più per abitudine che per altro, ma credo che non salirò più in sella neanche per gioco. Anche se ritengo la passione per la moto la mia emozione più intima, non è mai stata una droga, ma un oggetto capace di regalarmi libidine, gioia e sentimento”.

L’ex pilota è stato segnato dall’incidente che gli è capitato. La sua decisione drastica è frutto di un episodio grave che lo ha fatto riflettere molto: “Quello che mi è accaduto non riuscirò mai a dimenticarlo, non posso prendere decisioni sul futuro e mi vedo costretto a lavorare sodo per riacquistare la mia salute fisica”.

A stargli sempre vicino è Bianca Atzei, sua compagna ormai da tempo. In ospedale non lo ha mai lasciato solo, annullando anche i suoi impegni da cantante. Biaggi su di lei dice: “All’inizio mi ha fatto penare, diciamo che non sono stato subito il suo principe azzurro: stiamo bene ed è un momento molto intenso del nostro rapporto, ma credo che l’istituzione del matrimonio sia un po’ retrò”.

 

Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)