MXGP, Tony Cairoli: “In Olanda per diventare campione”

Tony Cairoli (photo Facebook)

Tony Cairoli chiude al terzo posto la Gara 1 e al secondo la Gara 2 sulla pista sabbiosa di Jacksonville, in Florida. Il pluricampione siciliano è a pochi punti dal nono titolo iridato. La consacrazione mondiale potrebbe arrivare nella prossima tappa in terra olandese ad Assen.

Tony Cairoli manca il primo match point per chiudere definitivamente il Campionato del Mondo di Motocross. Negli States è partito subito con un gran passo ottenendo il secondo cancello per la gara di qualifica. L’elevata umidità, le alte temperature e la pioggia caduta nella notte tra sabato e domenica hanno reso ancor più impervio il tracciato di Jacksonville.

Il pilota del team KTM Red Bull Factory Racing non è uscito benissimo dal cancello ed è passato fuori dalla top ten alla prima curva di gara uno. Dopo poco è riuscito subito a rimontare nelle posizioni di testa chiudendo la Gara1 alle spalle di Tomac e Herlings. In gara due la partenza è stata migliore e con la sua KTM 450 SX-F Tony Cairoli ha acchiappato il quattordicesimo hole-shot dell’anno, prendendo il comando su Herlings e guidando il gruppo per i primi 24 minuti. Poi un errore lo ha indotto alla caduta e si è dovuto accontentare della seconda piazza.

Il terzo posto assoluto rappresenta per Tony il dodicesimo podio di una stagione incredibile, che vedrà giocarsi il prossimo atto tra sette giorni ad Assen,. “Sono sempre felice di essere sul podio perché è molto importante essere costanti per tutta la stagione, e questa è stata una delle migliori di sempre – ha dichiarato . Ho fatto del mio meglio per vincere oggi, perché voglio chiudere questa lotta per il campionato il più presto possibile, affinché possa divertirmi nelle ultime gare lottando con Jeffrey senza che la pressione della corsa al titolo mi freni”.

Antonio sta evitando di premere troppo sull’acceleratore nelle ultime tappe, onde evitare infortuni che possano rendere più rischioso lo sprint finale per il titolo mondiale MXGP. “Adesso non vedo l’ora che arrivi Assen la prossima settimana, su una pista che mi piace e dove spero di vincere il titolo nella prima manche. Se ci riuscirò, allora potrò rilassarmi per la seconda, per poi regalare un buono spettacolo agli spettatori. Sono anche molto entusiasta di correre a Matterley Basin per il Motocross delle Nazioni per vedere come andrà con la squadra dell’Italia!”.

Antonio Cairoli, intervistato recentemente da Tuttomotoriweb. adesso guida la classifica a quota 673 punti davanti al compagno di marca Jeffrey Herlings a 577, a Gautier Paulin a 545, Clement Desalle a 544 e Tim Gajser a 485 punti.