Lauda dà fiducia Bottas per il 2018 e Wolff pensa a Verstappen

Valtteri Bottas (©Getty Images)

Con ogni probabilità la formazione 2018 della Mercedes sarà nuovamente formata da Hamilton e Bottas. A dichiararlo in via ufficiosa il boss non esecutivo di Stoccarda Niki Lauda direttamente sotto il podio di Monza che ha visto l’inglese terminare sul gradino più alto e il finnico appena una piazza sotto.”Vi posso già dire che Valtteri continuerà a difendere i colori delle Frecce d’Argento”. Ha proclamato ai microfoni di RTL. “Toto Wolff deve ancora finalizzare il contratto, che in seguito verrà convalidato dal consiglio d’amministrazione, ad ogni modo la decisione è stata presa”.

Non altrettanto convinto però è sembrato proprio il responsabile della scuderia che ha ammesso di aver avuto un colloquio con papà Verstappen davanti un caffè e raccolto il suo malcontento circa la stagione del figlio e la scarsa competitività della Red Bull. “Conosco Jos da quando era un pilota e abbiamo degli amici in comune che sono venuti a trovarci in ufficio e così ci siamo ritrovati a parlare”. Ha confidato a Sky. “Di certo Max non sarà disponibile la stagione ventura, tuttavia non si può non inserire il suo nome tra i possibili candidati ad un sedile. Lui resta una delle grandi star della F1 del futuro, tuttavia ce ne sono anche altre come Daniel Ricciardo o Esteban Ocon”.

In seguito, passando alla gloriosa gara in terra nemica Toto Wolff ha voluto commentare le apre dichiarazioni del Presidente Ferrari Sergio Marchionne, secondo cui il GP d’Italia delle Rosse era stato imbarazzante.  “Quando una giornata va storta si ha sempre l’adrenalina a mille. Le Sf70-H si sono comportante al di sotto delle attese, quindi capisco il rammarico dei vertici. Se poi si pensa che le Red Bull sono partite in fondo al gruppo e quasi si sono inserite in top 3, è ovvio che bruci. A mio avviso erano soltanto fuori fase”.

Chiara Rainis