Valentino Rossi: “Molti piloti vogliono il mio posto”

Valentino Rossi (©Getty Images)

L’infortunio di Valentino Rossi in allenamento apre la porta a due grandi interrogativi nel mondo della MotoGP. Il primo, più a medio termine, è quando ritornerà in pista e, soprattutto in quali condizioni. Il secondo è legato al nome del suo sostituto: il collaudatore Katsuyuki Nakasuga o il pilota satellite Johann Zarco?

Nei prossimi giorni sarà sciolto il rebus dalla casa di Iwata, ma non è un mistero che la sella di Valentino Rossi è molto ambita da giovani piloti e non solo. L’intervento alla gamba destra potrebbe compromettere le sue condizioni di salute, considerata l’età matura, e quindi il suo eventuale prolungamento di contratto? Il pesarese è consapevole che tanti giovani piloti vorrebbero prendere il suo posto. Ma il vecchio leone non è certo uno che si ferma davanti ad un ostacolo.

Non molto tempo fa il 9 volte iridato ci ha scherzato su. “Molti piloti vogliono prendere il mio posto e guidare la mia moto. Ma non sarà facile per loro”. A cavallo del Gran Premio di Silverstone qualcuno aveva messo in discussione la sua competitività. Nitida la risposta del Dottore: “Continuerò per ottenere il massimo. La chiave è quella di essere forte e competitivo, altrimenti si può anche rimanere a casa”.

La decisione finale sul post 2018 si avrò soltanto a metà della prossima stagione. “Se nelle prime sei gare sarò in grado di combattere per il podio e la vittoria mi piacerebbe continuare. Ma prima di quel giorno c’è un lungo periodo di tempo. Nella classe MotoGP si deve pensare giorno dopo giorno per la prossima gara. E’ troppo presto per pensare al 2019”. Forse Aragon o Motegi sapranno dare una prima risposta sul futuro del campione.