Rossi già dimesso, la sua sana follia punta ad Aragon

Valentino Rossi (Getty Images)

La sfortuna si accanisce contro il talento e lo mutila rendendolo inerme, bloccandolo su un letto di ospedale. Il talento però ha come migliore amico la forza di volontà, uniti insieme i due riescono a sfidare chiunque, anche la sfortuna. Valentino Rossi ne sa qualcosa, nella sua carriera ha vinto 9 titoli mondiali, ma qualcosa, causa infortuni l’ha lasciato per strada.

La sfortuna si è accanita contro Valentino Rossi anche in questa stagione. Il Dottore in campionato se la sta giocando, i distacchi sono minimi e sino ad un paio di giorni fa il 46 accarezzava il sogno del 10° mondiale. Purtroppo per lui però è arrivata la caduta in allenamento (la seconda dell’anno) e la rottura della gamba, che lo hanno allontanato da qualunque velleità mondiale.

Pazza idea Aragon, più probabile il Giappone

Valentino Rossi però non demorde, i medici hanno già effettuato l’operazione e lui è già stato dimesso. I dottore parlano di 35-40 giorni di riposo, il Dottore, invece, punta a ritornare per il Giappone, ma sotto sotto spera in un recupero lampo che gli possa permettere di essere in pista già ad Aragon. Chi gli è vicino sa perfettamente che il 46 è dotato di questa sana follia e spera insieme a lui di rivederlo quanto prima in pista.

Valentino Rossi ha così dichiarato: “Ho passato una buona notte, ho dormito e questa mattina mi sentivo bene. I medici mi hanno visitato e mi hanno concesso di tornare a casa dove potrò riposare meglio. Al più presto comincerò la riabilitazione e vedremo come il mio corpo reagirà. Voglio ringraziare il personale dell’ospedale di Ancona, ma anche il pronto soccorso di Urbino e anche tutti gli amici che sono venuti a trovarmi. Come ho già detto, farò di tutto per tornare il prima possibile”.

Antonio Russo