Maxime Berger non è morto! Ex manager: “Condizioni critiche”

Maxime Berger (©Getty Images)

Alcune ore fa circolava la notizia della tragica scomparsa di Maxime Berger, 28enne pilota francese della Superbike. Berger si trova ricoverato in gravi condizioni presso l’ospedale di Digione, città dove era nato il 27 giugno 1989, e secondo le prime indiscrezioni si sarebbe suicidato per motivi ignoti. Giunto in ospedale con gravi ferite le sue condizioni sono apparse subito molto gravi.

A smentire la morte del giovane pilota la sua cara amica ed ex manager Cris Favero che sui social ha chiarito: “Scrivo per smentire quanto diffuso sul web riguardo alla morte di Maxime Berger (e diffido chiunque abbia detto o scritto che l”ho annunciato io). Rimangono stabili le sue condizioni cliniche. Vi prego di rispettare questo momento di dolore e di non pubblicare notizie false”.

Nel 2011 ha esordito nel mondiale Superbike con una Ducati 1098R del team Supersonic Racing. Conclude arrivando 16esimo. Nel 2012 passa al team Effenbert – Liberty Racing, guidando la terza Ducati 1098R, ma viene licenziato dalla squadra prima della gara di Portimão. Nell’ultima tappa in Francia sostituisce l’infortunato Niccolò Canepa sulla Ducati del team Red Devils Roma. Anche nella seconda stagione chiude in 16esima piazza. Nel 2013 prende parte al campionato mondiale Endurance in sella ad una Ducati.