Andrea Dovizioso: “Brutto andare a Misano senza Valentino”

Andrea Dovizioso e Valentino Rossi (©Getty Images)

Dopo quanto visto a Silverstone tutti attendevano una super sfida Dovizioso-Rossi a Misano. Il pesarese aveva preannunciato: “Vorrei lottare con Dovi”, ma l’infortunio rimediato in allenamento ha spezzato ogni speranza. Sarà un GP di San Marino meno sagace e attraente, pur con il pilota Ducati in veste di leader del Mondiale.

Sarà Andrea Dovizioso a fare le veci del padrone di casa, ma difficile non essere giù di morale. “Vivo questa cosa con un grandissimo dispiacere”, ha detto a ‘La Gazzetta dello Sport’. “Quando un pilota si fa male è sempre brutto, una gran sfortuna, ma questo è purtroppo un rischio con il quale noi atleti combattiamo ogni giorno”. Sui social Valentino è stato in parte criticato per essersi preso un rischio troppo grande in moto da enduro, per di più su un sentiero boschivo. “Per come la vedo io, per allenarsi bene si deve fare un po’ di tutto. E serve anche farlo spingendo, pur senza fare pazzie. Più diversifichi e più hai un vantaggio”.

D’altronde il campione di Tavullia è ancora un fuoriclasse a 38 anni perchè corre divertendosi. Impossibile mettere limiti o bastoni tra le ruote ad una leggenda. Anche a costo di conseguenze negative per la salute e per il Mondiale. L’infortunio è meno grave di quello rimediato 7 anni fa al Mugello, domani sarà già nella sua Tavullia. Il miracolo sarebbe rivederlo già ad Aragon il 24 settembre, la speranza quasi certa il 15 ottobre a Motegi. “Il suo infortunio è una cattiva notizia, arrivare a Misano senza di lui è brutto – ha concluso Andrea Dovizioso -. E in momenti come questi non ti sfiora il pensiero che c’è uno in meno con cui giocarsi il Mondiale. A me sarebbe piaciuto farlo. Ma poi, proprio alla vigilia di Misano… Non era proprio il momento”.