Fausto Gresini: ‘Rossi ancora al top, non si ritirerà’

Fausto Gresini (Getty Images)

Fausto Gresini da anni è impegnato come pilota e come manager nel Motomondiale. Non solo ha fiuto nello scovare giovani talenti, ma ha dato un decisivo apporto ad Aprilia per farla risalire velocemente nella classifica della MotoGP. Con Aleix Espargarò stanno arrivando le prime soddisfazioni, anche se rischiare spesso causa errori. Ma con l’arrivo di Scott Redding nel 2018 si potrà fare un ulteriore step.

“Siamo partiti bene, forse anche troppo. La salita è bella ripida, ma la moto è veramente molto vicina al top”, ha dichiarato Fausto Gresini a ‘Il Tirreno’. “Siamo sempre più vicini ai big e sappiamo cosa dobbiamo fare per aumentare ulteriormente il nostro potenziale. Ci riusciremo già quest’anno, anche se la competizione è altissima: con tutte queste moto ufficiali al via già piazzarsi nei primi dieci non è uno scherzo”.

A tenere alti i colori della bandiera italiana ci sta pensando Andrea Dovizioso. Dopo anni di crescita e collaudi sembra diventato un pilota perfettamente maturo per il titolo iridato. “E’ sempre stato un grande collaudatore ed è stato sottovalutato troppo spesso come pilota in grado anche di mettere in fila gli avversari”, ha sottolineato Fausto Gresini. “Non oso pensare cosa potrebbe succedere se il Dovi dovesse vincere il Mondiale. Per noi italiani sarebbe un motivo di grandissimo orgoglio vedere un nostro connazionale trionfare sulla Rossa”.

Ma il manager Aprilia non esclude dalla corsa al titolo Valentino Rossi, nè pensa possa ritirarsi dopo il prossimo campionato. “Perché dovrebbe smettere? È ancora al top e lo ha dimostrato anche domenica a Silverstone, quando ha fatto addirittura la “lepre” per tre quarti di gara. Certo, tutto dipenderà dalle sue motivazioni future, ma non mi sembra proprio uno che sta iniziando a pensare ad appendere il casco al chiodo. La grinta e la classe sono inalterate, può dare ancora tantissimo e il primo a saperlo è proprio lui”.