Carlo Pernat: “L’anno con Iannone ha fortificato Dovizioso”

Andrea Dovizioso (Getty Images)

Andrea Dovizioso è senza ombra di dubbio il pilota del momento. Grazie a 4 vittorie è balzato in testa alla classifica mondiale. L’italiano dopo anni a mangiar polvere si sta finalmente togliendo un po’ di sassolini dalle scarpe. Ad inizio stagione era stato praticamente messo alla porta da Ducati, che aveva fatto firmare a Lorenzo un contratto con un ingaggio quasi 10 volte superiore a quello del Dovi.

Andrea Dovizioso però nonostante un trattamento non adeguato è rimasto in Ducati e a testa bassa sta portando a casa risultati impensabile alla vigilia, che lo proiettano in piena lotta per il titolo mondiale.

Lorenzo stra-pagato, Dovizioso leader

Carlo Pernat in merito ad Andrea Dovizioso ha così dichiarato durante “Paddock TV”: “Io lo paragono Eddie Lawson, pilota della 500 che era il mio favorito. Un pilota, cattivo, determinato, campione del mondo vero. Dovizioso è un pilota che in questo momento ha fatto un salto di qualità, che sinora non aveva mai fatto. Io credo che sia servito molto l’anno scorso, con i due Andrea insieme. L’ambiente era teso e difficile, entrambi hanno un po’ patito l’altro e credo che Dovizioso ne sia uscito fortificato”.

Il manager di Iannone ha poi proseguito: “Secondo me Lorenzo è stato stra-pagato. Dovizioso è al top della sua carriera. Psicologicamente quest’anno si è sentito il capo, il riferimento della Ducati, probabilmente gli mancava quello per sentirsi al top. Fossi stato nel manager di Dovizioso avrei preso accordi con Ducati per avere un grosso premio nel caso in cui avesse concluso la stagione davanti a Lorenzo”.

Insomma sono tutti d’accordo, Andrea Dovizioso può lottare per questo mondiale, ma avrà bisogno di mantenere questo ritmo, con buona pace di Jorge Lorenzo, che punta a strappare almeno una vittoria prima della fine dell’anno.

Antonio Russo