Belen Rodriguez (photo Instagram)

A metà agosto Andrea Iannone e la sua fidanzata Belen Rodriguez sono stati protagonisti di uno spiacevole episodio a bordo di un aereo. Tutto è nato da una sigaretta elettronica (o forse tradizionale) accesa dalla showgirl argentina, costringendo il pilota ad un atterraggio d’emergenza dopo lo scatto dell’allarme antincendio.

Diverse le ricostruzioni della coppia e del personale di bordo, ma a cercare di far chiarezza è stato Carlo Pernat, manager del pilota di Vasto. Nel corso della puntata Paddock del 29 agosto il manager ha spiegato quanto riferitogli da Andrea e Belen.

“La signora Rodriguez ha fumato una sigaretta elettronica. Il pilota bulgaro è andato in escandescenza chiudendo la porta. L’aereo ha cominciato ad atterrare a metà della trasvolata tra Ibiza e un’isola greca. Si sono spaventati, picchiavano contro la porta ma non apriva nessuno. Ad un certo punto si sono ritrovati a Lamezia Terme con quattro pattuglie dei carabinieri, perchè il pilota li ha denunciati dicendo che fumava”.

L’episodio ha suscitato la curiosità dei presenti in studio sin dalle prime battute della puntata. “Loro hanno detto che era un bulgaro pazzo, si sono spaventati, pensavano di essere rapiti – ha spiegato Carlo Pernat -. Poi hanno dovuto prendere un altro aereo. Pagarselo e andare a Mykonos per un viaggio di lavoro, dove Belen era stata invitata ad una rappresentazione”. Dichiarazioni che hanno strappato sorrisi e risate e suscita l’ilarità di Franco Bobbiese e degli altri giornalisti presenti.