Lutto in MotoGP, Max Biaggi distrutto dalla notizia

Team Yamaha MotoGP (Twitter)

Per il mondo dei motori è un anno assolutamente nero. La MotoGP, infatti, piange un altro suo fondamentale pezzo. Luciano Bertagna, 45 anni è morto ieri mattina in seguito ad un incidente sulle Alpi della Presanella. L’uomo per anni era stato un meccanico nel Motmondiale ed aveva fatto parte anche del team che aveva costruito la maggior parte dei successi di Max Biaggi.

Bertagna era insieme ad altre 8 persone. L’incidente è avvenuto poco dopo le 9:30 a oltre 3mila metri di quota, nel Trentino nordoccidentale. Gli alpinisti stavano risalendo la montagna con corda distesa senza chiodi. Qualcosa è andato storto e alcuni di loro sono scivolati travolgendo anche gli altri. In 7 sono precipitati per quasi 200 metri. Raffaella Zanotti, 41 anni e l’ex meccanico di MotoGP però hanno avuto la peggio in questo triste incidente.

Una tragedia che ha stravolto 2 famiglie

Il marito della Zanotti e il figlio 14enne sono ricoverati in gravi condizioni, invece.  Bertagna era un amico della famiglia Zanotti, tutti erano accomunati dall’amore per la montagna. L’uomo era stato impegnato in MotoGP come meccanico Ducati e come meccanico personale di Max Biaggi.

Proprio il pilota romano ha deciso di ricordarlo sulla propria pagina ufficiale Twitter con queste parole: “Vengo a sapere che una grande persona che ha fatto parte del mio Team Yamaha MotoGP non c’è più. Sono vicino alla mamma. RIP Luciano”.

Antonio Russo