Jorge Lorenzo… un campione strapagato in cerca di vittoria

Jorge Lorenzo (©Getty Images)

Una Ducati ancora dal doppio volto. Andrea Dovizioso incassa il quarto successo stagionale, Jorge Lorenzo arranca con la sua Desmosedici GP17. A Silverstone ha provato a modificare il suo stile di guida, ha trovato soluzioni per la gestione delle gomme. Ma il quinto posto non è ancora soddisfacente per l’ex pilota Yamaha.

Latita ancora l’esperienza su una moto difficile da capire, nonostante sette mesi di confidenza, prove e aggiornamenti. “Non è ancora la moto per me per eccellenza – ammette Jorge Lorenzo -. Abbiamo bisogno di apportare modifiche in futuro per far diventare la moto più agile in curva. Ma fino a quando ciò accade, penso di poter ancora migliorare. E potrebbe accadere anche nel prossimo Gran Premio. Nel test sono stato molto veloce a Misano, un circuito dove quasi ogni anno ho finito sul podio”.

A far riflettere tifosi e appassionati è il suo super ingaggio da 12,5 milioni di euro a stagione. Andrea Dovizioso ne percepisce 1,5 milioni. Un “montepremi” inversamente proporzionale ai risultati in pista. Un dettaglio non da poco che sarà affrontato a fine campionato e che potrebbe rivelarsi molto bollente in caso di vittoria iridata del forlivese.

In attesa di vederlo alla ribalta, Lorenzo detta la ricetta: “In Ducati dobbiamo modificare il comportamento del motore. Ci stiamo lavorando. Perché se montiamo la gomma posteriore è necessario essere molto attenti in fase di accelerazione. Per questa gara sono stato troppo aggressivo in questo senso. Il mio cambiamento di stile di guida ha avuto un effetto positivo. In futuro mi piacerebbe tornare come prima, al momento non è possibile”.

Nelle prossime gare dai vertici Ducati potrebbe arrivare l’input per aiutare Andrea Dovizioso nella corsa per il Mondiale. In passato il maiorchino si è sempre dimostrato disponibile. “Non abbiamo parlato di questo con la squadra. Sicuramente arriverà a fine della stagione, se la situazione rimane più o meno la stessa e Dovi sta lottando per il titolo. Sto migliorando e se posso aspirare ad una vittoria voglio provare a conquistarla”.

Luigi Ciamburro