MotoGP Silverstone, Valentino Rossi: “Per il titolo ci provo, ma è difficile”

Valentino Rossi
Valentino Rossi (©Getty Images)

Valentino Rossi festeggia la 300esima gara in MotoGP con un podio. Al termine del Gran Premio di Silverstone 2017 è arrivato terzo. E’ stato in testa per buona parte della corsa, però nel finale ha dovuto cedere. La gomma posteriore troppo usurata non gli ha consentito di lottare per vincere nel finale.

Ad ogni modo, il pilota Yamaha ha recuperato dei punti su Marc Marquez (oggi ritirato per rottura della sua Honda) e adesso è a -26 dalla vetta. E’ sempre quarto, con tre avversari fortissimi davanti, però può ancora crederci nel decimo titolo. Il ‘Dottore’ con la sua M1 è sembrato più a suo agio rispetto alle ultimissime uscite, segnale che il test a Misano è servito.

MotoGP Silverstone,Valentino Rossi dopo la gara

Valentino Rossi al termine della gara è intervenuto ai microfoni di Sky Sport. Queste le sue parole: “Sono molto contento, è stata una grande gara. Sono riuscito a guidare al massimo dall’inizio alla fine, restando concentrato e non facendo errori e mantenendo un bel passo. Non posso non essere felice, visto che il podio era il mio obiettivo per il weekend. Dopo una gara così comunque un po’ dispiace perché avevo cominciato a farci la bocca. Sapevo che era dura, però. Purtroppo negli ultimi giri soffro troppo, mi scivola la gomma un po’ di più. Gli ultimi quatto giri ho alzato il ritmo di quattro decimi ed è bastato per farmi battere”.

Il 38enne pesarese ha spiegato bene ciò che non gli ha consentito di vincere a Silverstone. Comunque riconosce che in Yamaha hanno fatto progressi: “In questo weekend, dopo il test di Misano, abbiamo fatto un bello step. Qui la moto è andata subito bene e ciò ha aiutato. Però ancora non basta. Sappiamo dove dobbiamo lavorare e quali sono i problemi. Spero di poter dare il mio apporto per risolvere tutto prima della fine del campionato e fare anche una lotta fino all’ultimo giro con Dovizioso, che quando mi passa poi va sempre troppo forte (ride, ndr)”.

Rossi nei giorni scorsi era scettico sulle sue chance di vincere il titolo. Oggi sull’argomento le sue parole sono queste: “Era meglio aver conquistato 9 punti in più, però non ce l’ho fatta. Diciamo che siamo tutti vicini, ci sono sette gare e può succedere di tutto. Però sono quarto, gli altri vanno tutti molto forte e dunque per il campionato la vedo scura. Ma il mio obiettivo è fare delle gare così, essere davanti e protagonista. Sono convinto che lavorando risolveremo i problemi che abbiamo a fine gare e ad essere forti fino all’ultimo giro. Non siamo lontani, ci proviamo ma è difficile”.

A Valentino viene chiesta una spiegazione sulle gomme, visto che il compagno Maverick Vinales aveva la morbida ed era più brillante nel finale rispetto a lui che aveva la dura: “A volte più è caldo e più va meglio la morbida. Io penso che le tre gomme della Michelin nel weekend sono molto simili. Oggi Vinales mi è arrivato davanti perché lui riesce a soffrire meno il calo della gomma dietro, probabilmente per la corporatura o per come sta sulla moto. E’ stato più quello che la scelta della gomma. Con la morbida non sarei andato più veloce di così”.

Si parla poi dei prossimi appuntamenti del campionato mondiale MotoGP: “Sicuramente non vedo l’ora di correre a Misano, perché è la mia gara di casa e perché è la prossima. Da qui alla fine sono tutte piste che mi piacciono. Speriamo di essere forti e di lottare per il podio”.

 

Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)