F1 GP Belgio, Gara: tempi e classifica finale

Dopo un’emozionante sessione di qualifica che ha visto Hamilton uscirne vincitore, tutto è pronto per il via del GP del Belgio.

Anche oggi tanto pubblico per Max Verstappen

In mattinata a regalare spettacolo anche Mick Schumacher che ha guidato la Benetton del 1994 di papà Michael

Oltre 30°C ma grosse nuvole sopra il tracciato di Spa

Semaforo verde!! Hamilton si mantiene in testa poi Vettel, Bottas e Raikkonen. Ma scatta subito il duello tra i due contendenti al titolo.

Al Giro 2 Hulkenberg su Renault passa Alonso ed è settimo. Dopo l’Eau Rouge Raidillon si butta nella lotta pure Ocon, ma il francese della Force India deve desistere. Lo spagnolo della McLaren si riprende la piazza 7.

Al giro 3 ritiro per Pascal Wehrlein su Sauber. Il tedesco era già stato penalizzato di 5 posizioi per la sostituzione del cambio.

Ennesimo contatto tra Perez e Ocon. Intanto Magnussen su Haas si lamenta per la mancanza di passo.

Alo si lamenta per la scarsa potenza del motore Honda. Dopo 7 giri è 11°

Dopo tre tornate disdetta anche per Verstappen. L’olandese della Red Bull fermo a bordo pista per noie al motore. E’ il 6° ko in 12 gare

Al giro 9 primo stop della giornata. Ad inaugurare le soste Marcus Ericsson. Pericoloso blistering sulle ultrasoft di Hamilton. Subito dopo box anche per Ocon, Grosjean e Alonso.

Cambio gomme per Ham alla tornata 13. L’inglese della Mercedes mette le soft e rientra 4°. Ocon passa Kvyat ed è 8°.

Raikkonen sotto investigazione per non aver rallentato sotto bandiere gialle.

Grande doppio sorpasso di Perez al giro 14. Il messicano si mangia Kvyat e Grosjean

Alla Williams primo pit stop per il meccanico speciale Guy Martin

Dopo aver fatto per un po’ da tappo Iceman viene superato da Hamilton che torna primo. Il finnico si entra in pit lane ed è 4°.

10″ di penalità per Raikkonen per non aver rallentato sotto doppie bandiere gialle. Il ferrarista ora è 7°

Alonso chiede al team di non ricevere più informazioni

5″ di penalità per Sergio Perez per essere uscito dal tracciato ottenendo un vantaggio al momento del suo doppio sorpasso

Al giro 20 Raikkonen passa deciso Ocon ed è 6°

Al giro 25 Kimi supera anche Hulkenberg. Hamilton invece è sotto il mirino di Vettel.

Alla tornata 27 ritiro per Fernando Alonso causa motore. Male anche l’altra McLaren con Vandoorne solo 16°. Al momento ottima corsa delle Haas, entrambe in top 10.

Giro 30 nuovo contatto tra i due della Force India. Safety Car in pista per i detriti lasciti dalla VJM10 di Perez.

Raikkonen subito al box, per lui ultrasoft. Anche per Vettel le viola. Per Ham invece le soft.

Hamilton si lamenta perché la SC va troppo lenta. Sotto investigazione l’incidente tra le Force India.

Al giro 34 si riparte! Lotta tra Ham e Vettel. Seb attacca ma Lewis resiste. Bottas frena tardi e Raikkonen passa in quarta piazza.

1’46″603 per Ham

Dopo un errore al restart Magnussen è scivolato in ultima piazza.

Al giro 43 ritiro per Perez.

Bandiera a scacchi!!! Vittoria per Lewis Hamilton davanti a Sebastian Vettel e Daniel Ricciardo. Quarto Kimi Raikkonen.