Sebastian Vettel: “Poteva andare meglio ma sono ottimista”

Sebastian Vettel (©Getty Images)

Terzo e quinto al termine della prima giornata di prove libere del Belgio Sebastian Vettel si è mostrato relativamente soddisfatto. Il tedesco della Ferrari che si è dedicato alla verifica degli aggiornamenti, tra cui l’ala anteriore, non è riuscito a tenere il ritmo del compagno di squadra, ma ciò nonostante si è dichiarato abbastanza fiducioso.

“E’ andata così così”. Ha riferito ai media. “Ci siamo risparmiati qualche giro a causa della pioggia, il che è sempre buono, però ovviamente non era questo l’obiettivo perché ci manca ancora qualcosa riguardo la comprensione delle gomme. La monoposto nel complesso si è comportata bene, ma occorre migliorare”. Forti di un motore nuovo le Mercedes sono apparse le più pericolose se si considera che anche con la mescola soft hanno segnato riscontri da paura.

“Le Frecce d’Argento si sono dimostrate molto forti e ogni volta che sono usciti hanno firmato ottimi tempi. Questa è una pista lunga, per cui bisogna mettere a punto ogni dettaglio e oggi loro sono stati competitivi in tutti i settori”. Ha proseguito nell’analisi dei due turni. “Come detto per quanto ci riguarda non sono del tutto contento. Non ho trovato il passo che avrei voluto, specialmente nella simulazione di qualifica, mentre quella di gara ha dato esiti migliori. In generale penso che la SF70-H sia in forma, di conseguenza mi sento di essere ottimista a proposito della chance di centrare i nostri obiettivi. Io cercherò di fare il mio lavoro e se non ci saranno intoppi andrà tutto ok”.

Infine Vettel ha concluso con una considerato sul tracciato: “Con queste macchine abbiamo maggior carico aerodinamico e possiamo spingere ancora di più. Soprattutto la parte centrale della pista è diventata ancora più eccitante. Sabato il meteo dovrebbe essere bello o comunque asciutto. Se filerà tutto liscio ci divertiremo sicuramente”. Ha concluso il driver di Heppenheim.

Chiara Rainis