Sebastian Vettel: “Non penso al futuro ma a vincere il mondiale”

Sebastian Vettel (©Getty Images)

Considerata l’assenza di azione per quasi un mese i discorsi del giovedì pomeriggio nel paddock della F1 a Spa hanno ruotato tutti attorno al mercato piloti. Il tema più dibattuto è stato come facilmente ipotizzabile il futuro della Ferrari alla luce del fresco rinnovo di Raikkonen per il 2018, motivo per cui Sebastian Vettel è stato bersagliato di domande.

“Prima o poi ci saranno notizie anche su di me. L’obiettivo principale oggi non è quello di concentrarsi su cosa farò l’anno venturo, ma di essere focalizzati sulle gare e così sarà pure nel round di Monza”. Ha dichiarato il tedesco ai media presenti in Belgio. “Per quanto concerne la riconferma di Kimi, quando il team mi ha chiesto una mia opinione ho ovviamente affermato che mi sarebbe piaciuto continuare a lavorare assieme visto che non ho avuto e non ho nessun problema lui, tuttavia quanto il mio giudizio possa aver influenzato la decisione è una questione che va posta a Maurizio Arrivabene. Ha avuto un inizio di stagione difficile, però ultime corse le cose sono andate decisamente meglio. Non ci sono dubbi sul suo talento e la sua velocità ed è bello che la dirigenza apprezzi il lavoro che sta facendo dietro le quinte. E’ una persona diretta, senza fronzoli ed in pista è un bel metro di paragone”.

A proposito invece del GP e sul possibile aiuto per la Rossa fornito dalle gomme a mescola morbida Seb ha detto: “Vedremo si ci favoriranno. In ogni campionato i riscontri sono leggermente differenti rispetto alle attese, tra l’altro avremo a disposizione qualche aggiornamento sulla monoposto. Di certo attaccheremo a fondo per non trovarci dietro alla Mercedes.

Infine Vettel ha chiuso con una proiezione per l’appuntamento Tricolore. “Non è mai un gran premio critico per la Ferrari. È la corsa più bella, abbiamo un grande supporto e non vedo l’ora di esserci. Nelle ultime due stagioni ho avuto la fortuna di salire sul podio, ho dei bei ricordi. Recentemente abbiamo conquistato un terzo ed un secondo posto, ora dobbiamo puntare a scalare l’ultimo gradino”. La sua conclusione.

Chiara Rainis