F1, Stoffel Vandoorne in McLaren anche nel 2018

Stoffel Vandoorne (©McLaren Twitter)

Mentre il futuro di Fernando Alonso è ancora tutto da decifrare, quello di Vandoorne ha già un indirizzo certo. Nel mercoledì pre GP del Belgio la McLaren ha ufficializzato il rinnovo del contratto con il belga, osannato da più parti in passato, ma piuttosto deludente nella sua prima stagione con i colori di Woking considerato che al momento viaggia in 18esima piazza nella generale piloti con appena un punticino.

“Quando lo abbiamo annunciato a fine 2016 avevamo sottolineato come il nostro piano fosse di tenerlo per diversi anni. Siamo dunque felici di poter confermare che Stoffel correrà per la nostra squadra anche nel prossimo campionato”. Ha dichiarato il responsabile del muretto Eric Boullier. “Come tutti i debuttanti ha dovuto imparare molto nella prima parte di mondiale, tuttavia abbiamo grande fiducia in lui. E’ in continua crescita e il suo compagno di box è un osso duro, probabilmente il migliore della F1 di oggi, ma il suo talento è grande e la sua feroce ambizione ci rendono certi che assieme raggiungeremo molti successi in futuro”.

“Ha tutte le caratteristiche dell’iridato, motivo per cui l’intenzione è stata sempre quella di offrirgli un accordo pluriennale”. Ha aggiunto il direttore esecutivo Zak Brown. “Non vogliamo fornire dettagli sulla durata, ma di certo resterà a lungo. Conosciamo bene il suo potenziale e quando avremo a disposizione un pacchetto abbastanza competitivo da poter vincere delle gare, e ce la faremo, Vandoorne potrà certamente firmare il suo primo sigillo nella massima serie”.

“Sono lieto di poter proseguire in questa scuderia. Nella seconda fetta di stagione sarò molto più concentrato e determinato a tirare fuori il massimo dalla macchina, dagli ingegneri e da tutti quelli che mi sono attorno. Negli ultimi mesi ho appresso moltissimo sia dal personale tecnico, sia da quello dirigenziale e da Nando. Ci tengo quindi a ringraziare tutto il Gruppo McLaren per la fedeltà e altresì i due Executive Committee Principal Sheikh Mohammed e Mansour Ojjeh”. Le parole del campione GP2 2015, pronto ad affrontare il suo primo gran premio di casa nel weekend.

Chiara Rainis