Andrea Iannone: “Qui c’è maggiore entusiasmo”

Andrea Iannone (Getty Images)

Andrea Iannone non sta vivendo di certo la sua migliore stagione in MotoGP. Il pilota della Suzuki sin qui ha colto come suo miglior risultato il 7° posto di Austin. La moto giapponese sembra lontana anni luce da quella vista tra le mani di Maverick Vinales solo una stagione fa. Lo stesso pilota italiano sembra un lontano parente di quello che qualche mese fa vinceva in Austria e andava a podio a Valencia in sella alla sua Ducati.

Le male lingue hanno imputato questa sua flessione alla relazione con Belen, ma la verità è che la Ducati è una moto totalmente diversa dalla Suzuki e Andrea Iannone ha indubbiamente subito il cambio. Inoltre si è ritrovato completamente da solo a sviluppare la moto in una squadra orfana di Rins ad inizio stagione per infortunio.

Iannone felice di correre a Silverstone

In vista del prossimo Gran Premio, Andrea Iannone ha così dichiarato: “Silverstone è un bel tracciato che può essere adatto alla nostra moto. La Suzuki qui l’anno scorso ha vinto la sua prima gara, quindi qui l’entusiasmo è ancora maggiore. Naturalmente abbiamo dati importanti dell’anno passato che possono essere utili anche per noi quest’anno, anche se le prestazioni sono diverse”.

L’ex Ducati ha poi proseguito: “A Brno e in Austria abbiamo raccolto dati davvero importanti, che speriamo di poter utilizzare in modo efficace per migliorare le nostre prestazioni”.

Insomma dopo tante giornate amare, Andrea Iannone sembra finalmente guardare al futuro con un pizzico di positività. Il pilota italiano sostanzialmente ha bisogno di trovare maggiore fiducia con l’anteriore per recuperare un po’ del suo stile di guida fatto di ingressi in curva decisi e uscite a tutto gas. Sinora in questa stagione sono arrivate davvero tante cadute proprio a causa di questo problema.

Antonio Russo