Alain Prost: “La Formula E non sostituirà mai la F1”

Alain Prost (©Getty Images)

La pausa estiva e l’assenza di notizie hanno portato la Formula E a diventare l’argomento più dibattuto. Diventata ormai di tendenza assieme alla fissazione per l’elettrico la categoria al 100% verde creata dallo spagnolo Alejandro Agag ha finora sortito opinioni differenti.

E se uno tra i primi a crederci è stato Alain Prost, che addirittura ha deciso di schierare una scuderia sotto i colori Renault, lui stesso ha ammesso che difficilmente la serie potrà rubare la scena alla più glamour F1. “Non penso che la rimpiazzerà mai. Non vi è alcun desiderio che ciò avvenga, né ragione di credere che si potrà produrre una situazione del genere”. Ha riferito il Professore a Le Journal de Montréal. “Se il campionato di FE ha guadagnato in credibilità è in parte dovuto al loro svolgimento in grandi città come New York, Parigi o Montreal. Una scelta che la distingue dal Circus ed è così che dovrà rimanere”.

Decisamente più entusiasta del futuro del full electric e della sua influenza non solo in campo sportivo si è detto Nico Rosberg, che in molti vorrebbero presto dirigente in uno dei team della Formula E. “Questo il domani del mondo dell’automotive, per cui non vedo l’ora di vedere Audi, BMW, Porsche e Mercedes mettere le loro carte sul tavolo. Un giorno avremo delle auto che si guidano da sole e non parliamo di qualcosa che accadrà fra 20 anni, ma in tempi brevissimi. Sarà interessante vedere come ciò semplificherà le nostre vite”. Quindi sui suoi impegni nel motorsport dopo l’improvviso pensionamento dalla F1 non appena vinto il primo titolo mondiale nel 2016, il figlio di Keke ha dichiarato: “Ad oggi sono in una fase di scoperta. Le gare però mi divertono sempre, dunque vedremo come andrà e in che progetti verrò coinvolto. Sono e sarò aperto a tutte le opportunità”.

Chiara Rainis