Test Misano: Rossi e Vinales stampano sorrisi in Yamaha

Yamaha (Getty Images)

Sinora fare test su piste dove ancora si deve correre ha pagato davvero tanto. Con il numero delle prove ridotte all’osso e la scelta delle gomme da usare durante ogni Gran Premio che diventa sempre più complessa, avere qualche giro in più su un tracciato finora ha dato i suoi frutti. Proprio per questo Honda e Yamaha hanno deciso di saggiare il circuito di Misano prima dell’appuntamento Mondiale.

I due colossi giapponesi hanno provato a Misano nella giornata di ieri pomeriggio, dalle 13:30 circa su pista asciutta (in mattinata pioveva, inoltre il circuito era occupato da un raduno di auto d’epoca). Come riportato da “Sky Sport” dal box Yamaha è trapelato un discreto entusiasmo per i dati raccolti e i risultati ottenuti.

Ora l’attesa è tutta per Ducati

Valentino Rossi ha percorso circa 85 giri, mentre Vinales 90. I due si sono concentrati principalmente sull’assetto da usare durante il Gran Premio. Nonostante non vi siano riscontri cronometrici, i piloti e gli ingegneri sono apparsi davvero soddisfatti del lavoro svolto. Honda, invece, ha preso parte ai test oltre che con Marquez e Pedrosa, anche con Crutchlow.

Il team principal, Livio Suppo ha così dichiarato: “Siamo contenti, anche se non avevamo nessuna novità da provare. Ci siamo concentrati sul setting che utilizzeremo per la gara”. I tre piloti Honda da par loro hanno anche rimediato una caduta ciascuno, fortunatamente senza conseguenze.

A Misano i test però non si fermano qui, dopo Honda e Yamaha, infatti, presto sarà tempo anche di Ducati, Aprilia e KTM. La squadra di Borgo Panigale, in particolare, porterà al battesimo novità dal punto di vista tecnico e ciclistico.

Antonio Russo