Paolo Beltramo: “Rossi? La Yamaha deve cominciare a recuperare”

MotoGP (Getty Images)

La MotoGP vive un’altra settimana di pausa dopo la splendida gara austriaca, che ha visto Andrea Dovizioso trionfare. Il pilota della Ducati si è incredibilmente rilanciato nella corsa al titolo, che per ora, vede tra i protagonisti l’italiano, Marc Marquez, Maverick Vinales e Valentino Rossi. Il duo Yamaha però vive un momento di grande difficoltà. La M1, infatti, non sembra più performante come ad inizio stagione.

Come riportato da “Redbull.com”, Paolo Beltramo ha provato ad analizzare il weekend: “Terzo successo (e che successo) quest’anno e nelle ultime sei gare quello di Andrea Dovizioso. La svolta è arrivata lo scorso anno a Sepang, quel successo gli ha regalato autostima, consapevolezza, sicurezza, cattiveria e convinzioni. Una vittoria che ha acceso la lampadina, che rappresenta il definitivo salto di qualità”.

La Yamaha ha bisogno di una svolta

Paolo Beltramo ha anche elogiato la grande prestazione di Jorge Lorenzo a suo dire in netto miglioramento nelle ultime gare. Il giornalista ha poi commentato la prestazione di Marc Marquez: “All’ultima curva dell’ultimo giro a provato l’impossibile per passare Dovizioso. Ha rischiato il botto, neanche fosse ubriaco, invece, era solo sé stesso. Insomma ha fatto al meglio il Marquez sempre al limite dei giorni migliori”.

Paolo Beltramo ha poi parlato anche del disastro Yamaha: “Non ci siamo, nessuno dei due piloti è mai apparso in grado di poter lottare per vincere o per la pole. L’adozione del telaio nuovo e la carena con profili alari integrati non ha risolto i problemi. Arriveranno circuiti favorevoli, la moto migliorerà, niente è compromesso, ma ora bisogna cominciare a recuperare”.

L’ex giornalista di Mediaset si è poi soffermato nel commentare la teoria portata avanti da Andrea Dovizioso sulle gomme, che ritiene quest’anno vi siano pneumatici che mutano nell’arco della gara di giro in giro.

Antonio Russo