Uccio: “Rossi continua sino al 2020, poi le Nascar”

Alessio Salucci e Valentino Rossi (Getty Images)

Nella vita di Valentino Rossi c’è una figura che da sempre incombe alle sue spalle, ed è quella di Alessio Salucci, per gli amici Uccio, l’uomo che conosce meglio il Dottore, il suo migliore amico. Il 46 se lo trascina in giro per il mondo da sempre ed è a lui che ha raccontato in questi anni di vittorie e sconfitte tutti i suoi più intimi segreti.

Come riportato da “La Repubblica”, Uccio, ha raccontato così il suo Valentino Rossi: “Ero l’unico tra gli amici che non aveva un impiego fisso, cominciai a seguirlo, ma lo sapevo che saremmo rimasti sempre insieme. Gli altri ragazzi di Tavullia negli ultimi due Gran Premi ci hanno aspettato al bar e ci hanno sgridato. Hanno detto che se continuiamo a sbagliare così il mondiale lo vince Marquez”.

Un futuro a quattro ruote per Rossi

Uccio ha anche analizzato il lavoro dell’Academy reputandolo soddisfacente. Quando si parla di MotoGP però afferma: “Non ho mai visto Valentino così concentrato. Non pensa ad altro che al 10° titolo. Si allena 10 ore al giorno, guarda i video e si concentra anche sui piloti che arrivano dietro. Fa dei sacrifici mentali e fisici mostruosi, da quando ha capito che gli anni stavano passando e doveva fare di più, lavora e basta”.

Salucci ha sottolineato come Valentino Rossi sia completamente assorbito dalla sua carriera professionale e che in futuro poi si godrà i soldi e cercherà di mettere su famiglia. Quando si parla di futuro però arriva la rivelazione che non ti aspetti: “Dopo il 2018 io spero in un altro accordo, magari di un anno, anche se io punterei ad altre due stagioni, poi deciderà Lin Jarvis”.

Sul 10° titolo, invece, dichiara: “Mia figlia e la mia compagna mi dicono sempre di vincere questo mondiale così staremo in pace. Con Valentino però non sai mai se e quando si fermerà. In Yamaha hanno bisogno di lui, trasmette passione ed entusiasmo, quando smetterà sarà un bel colpo, ma magari chissà si affezioneranno a Morbidelli”.

Uccio però ha tracciato la linea anche per il dopo MotoGP: “Io credo che alla fine opterà per correre in macchina in America, con le Nascar. Abbiamo già fatto alcune prove e andiamo fortissimo”. Insomma Valentino Rossi e il suo amico Uccio sembrano proprio non voler crescere mai.

Antonio Russo