Toto Wolff: “Ferrari punta solo su Vettel”

Formula 1 – Toto Wolff (Getty Images)

La Formula 1 è in vacanza, ma i tecnici continuano a lavorare incessantemente per migliorare le monoposto. Grandi protagonisti di questo mondiale sono Hamilton e Vettel rispettivamente su Mercedes e Ferrari. La sfida è molto accesa e i due stanno dando spettacolo in pista con duelli entusiasmanti degni di quelli tra Schumacher e Hakkinen.

Toto Wolff, numero uno Mercedes, si è confessato a “La Gazzetta dello Sport” ed ha dichiarato: “Vengo spesso in Italia, mi dicono tutti che ammirano la Mercedes, ma tifano Ferrari, mi piace questa cosa che c’è un intero paese alle spalle del Cavallino, spero che lo stesso accada anche in Germania”.

La Mercedes non tratta Vettel

Si parla poi inevitabilmente di Formula 1 e dello scambio di posizioni tra Hamilton e Bottas in Ungheria: “Lo rifarei, Hamilton ci aveva chiesto di superare Bottas per provare ad attaccare le Ferrari, il patto era che se non ce l’avesse fatta avrebbe dovuto restituire la posizione a Valtteri e così è stato. Chi è più veloce sta davanti e Bottas è partito 3° e ha mantenuto la posizione”.

Toto Wolff ha tenuto a precisare che in Mercedes non applicano ordini di scuderia e poi ha attaccato Maranello: “Credo sia chiaro che Ferrari punta su un solo pilota, mentre noi con la nostra tattica ne usciamo svantaggiati. Negli ultimi anni non c’erano problemi perché il mondiale ce lo giocavamo in famiglia, ma ora è diverso”.

Il numero uno della Mercedes ha poi sottolineato che non è detto che in futuro Mercedes non possa deciderà di puntare su un solo pilota per vincere i due mondiali e ha ammesso che già ne stanno discutendo con James Allison. Wolf si è anche detto soddisfatto del rendimento sin qui avuto da Bottas facendo intendere che probabilmente questa sarà la coppia Mercedes anche per il 2018.

Quando si parla di Vettel alla Frecce d’Argento però subito replica: “Non è vero niente, non abbiamo mai parlato con Seb. La nostra politica è di parlarne prima con i nostri piloti. Non c’è alcuna trattativa con Vettel. Hamilton, invece, ha un contratto con noi sino al 2018, ma spero resti ancora più a lungo”.

Sul dualismo tra Formula 1 e la Formula E, invece, Wolff ha dichiarato: “La FE è molto cittadina, ha un pubblico diverso, ma è molto attraente per il nostro marchio. In Formula 1 comunque sapevamo che non sarebbe andata sempre così di lusso, gli ultimi 3 campionati erano un caso isolato”.

Wolff ha anche sottolineato che viste le 4 power unit già utilizzate da Vettel sarà difficile che il tedesco concluda la stagione senza penalità. Inoltre ha sottolineato che Mercedes punta alla permanenza di Honda in Formula 1 e che ritornare a fornire motori alla McLaren pone problemi logistici.

Antonio Russo