Marko: “Sebastian Vettel favorito nella lotta iridata”

Sebastian Vettel (©Getty Images)

Secondo il talent scout Red Bull Helmut Marko la battaglia iridiata tra Mercedes e Ferrari si concluderà con il successo del Cavallino per le sue capacità di sviluppo della scuderia, ma soprattutto per le abilità di Vettel di reggere la pressione.

“Credo che il mondiale lo vincerà Sebastian. Conosco bene la sua forza mentale. Ricordo quando correva per noi. Una volta eravamo indietro di 60 punti, ma dopo la pausa estiva è tornato ancora più palla di prima e si è aggiudicato il titolo. Inoltre a Maranello hanno alzato l’asticella”. Ha dichiarato al sito ufficiale della F1. “A mio avviso le prestazioni deludenti di Silverstone sono state un’eccezione. La SF70-H è stata senz’ombra di dubbio l’auto più competitiva della prima parte di stagione e soltanto per alcune circostanze a sfavore non è riuscita a concretizzare le sue chance in Inghilterra”.

L’ex driver austriaco si è poi espresso a proposito dell’Halo, sistema di protezione dell’abitacolo che la FIA ha reso obbligatorio dal 2018: “Non sono per nulla un fan. Se prendiamo altri sport, gli sciatori rischiano molto di più e lo stesso vale per i calciatori. Da noi solo se qualcosa va davvero storto, chi è al volante si fa male. Per me il pericolo dovrebbe sempre far parte del DNA della F1”.

Infine Helmut Marko ha dedicato qualche parola a Kubica, tornato al volante di una Renault della massima serie durante i test del 2 agosto. “Prima di avere l’incidente era uno dei più veloci e con il team francese stava ottenendo ottimi risultati. Sarebbe bello rivederlo di nuovo nel gruppo. Alla fine l’età non conta. Al di là di Verstappen, che già a 17 anni aveva raggiunto la maturità, molti hanno bisogno di più tempo, dunque se Robert possiede ancora quello che serve, perché non dargli l’opportunità?”. Ha poi concluso.

Chiara Rainis