Mick Schumacher ha provato la Benetton-Ford B194 di papà

Mick Schumacher (©Getty Images)

Al momento impegnato nel campionato europeo di Formula 3 con la Prema Mick Schumacher ha avuto l’opportunità di calcare una volta di più le orme di papà Michael. Nei giorni scorsi il 18enne è volato sul circuito di Spa-Francorchamps dove ha provato la Benetton-Ford B194 vincitrice del mondiale 1994 in preparazione all’esibizione che si terrà proprio sul tracciato belga a margine del GP di F1 in programma nell’ultima settimana di agosto per celebrare i 25 anni dal primo successo in carriera del campione di Kerpen.

Il test di natura privata ha visto il giovane tedesco indossare un caso nero anonimo per tenere nascosta la propria identità, ma ugualmente la notizia è stata diffusa dal sito locale DHnet.be che non si è lasciato sfuggire la succulenta occasione.

Schumi Jr., che neppure era nato quando il padre si laureava iridato per la squadra di Flavio Briatore, ha sempre voluto sottolineare il suo amore per le corse a prescindere dai legami parentali. “Adoro guidare ed è per questo motivo che ho intrapreso la strada delle competizioni”. La sua recente dichiarazione a Canal Sport. “Il mio nome non c’entra nulla. Non avverto alcuna pressione. Forse qualcuno vorrebbe che fosse diverso ma io faccio soltanto ciò che devo fare con tranquillità. Mi metto al volante e basta”.

Dopo un discreto percorso nei kart Mick ha debuttato nel 2016 correndo in parallelo nella Formula 4 tedesca e italiana con la veneta Prema. Per quanto riguarda Michael, delle sue condizioni si sa davvero poco per volere dei famigliari stessi che hanno chiesto a media e tifosi il massimo rispetto della privacy. Il 7 volte campione del mondo era stato vittima di un incidente sugli sci mentre si trovava in vacanza a Meribel proprio in compagnia del figlio il 29 dicembre 2013 e da allora sul suo stato di salute sono state diffuse pochissime informazioni.

Chiara Rainis