Valentino Rossi: “Il GP d’Austria non è favorevole a noi”

Valentino Rossi (Getty Images)

Valentino Rossi arriva in Austria con tante certezze. Nei test di Brno ha chiuso con il miglior tempo, la moto va bene e lui sembra trovarsi a meraviglia su questa M1. Certo la ferita per quanto accaduto in gara in Repubblica Ceca è ancora aperta. L’errore di tempistica per il cambio moto, infatti, ha sottratto al Dottore quantomeno il podio se non anche qualcosa di più.

A 38 anni suonati però Valentino Rossi è ancora lì a lottare per il titolo e questo non può fare altro che riempire d’orgoglio il 46, che nonostante l’età dimostra di potersela ancora giocare con il nuovo che avanza. Marc Marquez non è lontanissimo, ma in Austria ci vuole una vittoria, una dimostrazione di forza insomma.

Valentino è felice di guidare questa M1

Nel presentare il prossimo GP, Valentino Rossi ha così dichiarato: “Tornare in pista è molto importante per noi, soprattutto dopo un test come quello vissuto lunedì a Brno, dove abbiamo provato tante cose. Durante il weekend in Repubblica Ceca siamo stati veloci in ogni condizione e il test ci ha aiutato a capire un po’ di cose”.

Il Dottore ha poi proseguito: “Ora andiamo in Austria, un circuito non molto favorevole a noi, ma spero che potremo lottare per un buon risultato. Io sto bene con questa M1, ora posso guidare meglio la moto, sono felice e spero di poter lottare per il podio in ogni gara. Il campionato è ancora aperto e sarà importante prenderà il maggior numero di punti possibile”.

Valentino Rossi quindi arriva abbastanza carico all’appuntamento austriaco anche se è ben consapevole di giungere su un tracciato poco adatto alla sua Yamaha. In ogni caso il Dottore è finalmente contento della sua M1 ed è pronto a dare a tutti battaglia.

Antonio Russo