Ferrari perde i diritti sul marchio Testarossa

Ferrari Testarossa
Una Ferrari Testarossa del 1989 (Getty Images)

Arriva una notizia che ha del clamoroso nel mondo dei motori e della Ferrari in generale. La casa di Maranello ha infatti perso i diritti sul marchio Testarossa. Il Tribunale di Düsseldorf ha dato ragione a Kurt Hesse, proprietario della Autec AG, fabbrica di giocattoli che aveva depositato il marchio dando vita di fatto ad una battaglia legale con la casa automobilistica italiana. La Ferrari non potrà quindi più utilizzare il marchio almeno fino a quando non ricorrerà in appello per cercare di cambiare l’esito della decisione. Nel frattempo la Autec non sarà chiamata a pagare i diritti alla casa di Maranello e potrà fare l’uso del marchio sia per i modellini di automobili ma anche su tutti i propri prodotti.

Ferrari, perso il marchio Testarossa

Un portavoce del tribunale che ha preso la storica decisione ha spiegato che per mantenere i diritti sul proprio marchio c’è bisogno di utilizzarlo, affermando che la casa italiana non l’ha fatto. La replica del Cavallino rampante è stata che nel tempo sono stati però assicurati i pezzi di ricambio e la manutenzione ai proprietari delle auto col marchio famoso in tutto il mondo. Una decisione che potrebbe creare un precedente importante nel mondo del mercato automobilistico e non con diverse società che rischiano di perdere marchi nel caso in cui non dovessero essere utilizzati per diverso tempo, con la possibilità che ad appropriarsene possano essere anche aziende concorrenti.