Romano Fenati: “Al VR46 Team c’era più cinema”

Romano Fenati (Getty Images)

Romano Fenati ha cominciato la sua avventura nel Motomondiale nel 2012 e ha fin da subito mostrato di avere le stigmate del predestinato. Alla prima gara, infatti, è arrivato subito un secondo posto, mentre nella seconda gara addirittura è arrivato il suo primo successo. Ad oggi il pilota di Ascoli Piceno può vantare 8 vittorie e 21 podi.

Naturalmente un talento così puro non poteva non finire sotto la lenta d’ingrandimento di Valentino Rossi e del suo team, che manco a dirlo nel 2014 lo mette sotto contratto. I risultati sono buoni, ma Romano Fenati viene incredibilmente sospeso dallo SKY Racing Team VR46 alla vigilia del Gran Premio d’Austria del 2016.

Fenati attacca il team di Valentino

Si è molto discusso sull’improvviso divorzio tra Romano Fenati e il team di Valentino Rossi, ma la verità non è mai emersa. Si è vociferato di un possibile litigio con Uccio, ma la poco si conosce sulla questione. In ogni caso il pilota italiano a fine 2016 ha firmato per la stagione successiva con il team di Moto3 Ongetta Rivacold Racing Team.

Il 2017 è cominciato per Romano Fenati con 2 buoni piazzamenti prima dell’exploit di Austin, con la sua prima vittoria stagionale. Durante il Gran Premio della Repubblica Ceca ha colto il suo quarto 2° posto consecutivo, che lo proietta sempre più in lotta per il mondiale.

Ora arriva il Gran Premio d’Austria, proprio quella gara che l’anno scorso non ha avuto l’opportunità di correre a causa dei problemi con il suo team. Come riportato da “Tuttosport”, però Romano Fenati non si sottrae a critiche verso il VR46 Team: “In Austria sarò un debuttante, spero di riuscire a farla la gara quest’anno. Alla fine abbiamo preso strade diverse e io ne ho trovata una con meno buche. In questo team c’è meno cinema e non mi dispiace per niente”.

Antonio Russo