MotoGP Brno, Maverick Vinales: “Podio come una vittoria”

Maverick Vinales
Maverick Vinales (©Getty Images)

Se glielo avessero detto stamattina, sicuramente Maverick Vinales avrebbe firmato per un terzo posto. Tra ieri e il warmup non era sembrato abbastanza competitivo. Invece oggi, con qualche miglioramento sulla moto e il caos dei primi giri, ha ottenuto un ottimo risultato.

Ha perso dei punti sul vincitore e leader del campionato MotoGP Marc Marquez, ma ha limitato al massimo i danni. Un piazzamento frutto di una buonissima prestazione, ma anche del fatto di essere rientrato a cambiare moto prima di rivali come Valentino Rossi e Andrea Dovizioso, che hanno sbagliato e col senno di poi possono recitare il mea culpa.

MotoGP Brno, Maverick Vinales commenta la gara

Maverick Vinales al termine della gara ha parlato ai microfoni di Sky Sport della corsa odierna: “Sì, questo è il meglio che potevo fare. Forse rientrando due giri prima potevo arrivare davanti a Pedrosa, però comunque oggi mi sono trovato bene. Sull’asciutto abbiamo lavorato bene e anche sul bagnato ero lì. Sono contento, buon risultato. Ora pensiamo all’Austria”.

Allo spagnolo viene domandato anche perché non fosse rientrato prima: “Non ero troppo sicuro di rientrare. C’era molto casino e non sapevo quando rientrare. Comunque sono contento del lavoro fatto”. Al pilota Yamaha viene chiesto se è troppo severo con se stesso: “A volte è vero. Però è quello che mi ha portato qui: ad essere un pilota veloce, consistente e concentrato. Così mi sento bene. Ho voglia di vincere”.

Vinales commenta la situazione attuale della classifica mondiale MotoGP 2017: “Oggi abbiamo fatto un buon risultato, meglio di quello che speravo. Non sono molto lontano in campionato. Sappiamo che dobbiamo lavorare e lo faremo. Cercheremo di trovare il miglior setup in Austria”.

Maverick è tornato a sentire un buon feeling con la sua Yamaha oggi: “Oggi mi sono trovato bene rispetto alla FP4 e alla Qualifica. La pista non era il massimo però il passo era buono. Sono contento”.

Il pilota di Figueres spiega come è andato il cambio moto: “Mi hanno segnalato dal box, però era difficile vedere la tabella, ce n’erano tante. Ho visto Lorenzo entrare e l’ho fatto anche io. Avrei voluto entrare un giro primo, ma è andata così. Oggi il podio è quasi come una vittoria, ero partito settimo e il bagnato non è il nostro forte”.

A Vinales viene infine chiesto cosa manchi per rivedere quello di inizio campionato: “Ci manca avere lo stesso telaio per due o tre gare, lavorandoci su e prendendo il ritmo. Dobbiamo tornare al feeling di inizio stagione. Telaio? Posso scegliere io, ma è importante conoscere tutto…”