L’errore arriva dai box, podio buttato per Valentino Rossi

Valentino Rossi (Getty Images)

Il Gran Premio di Brno lascia indubbiamente l’amaro in bocca a Valentino Rossi, che si è ritrovato dopo il cambio moto oltre metà schieramento e ha dovuto operare un incredibile rimonta per giungere alla fine al 4° posto. Inspiegabile davvero il ritardo nel rientrare ai box da parte del Dottore, che ha fatto almeno 1-2 giri in più al dovuto con Marc Marquez che gli recuperava 10 secondi a tornata.

L’errore di Valentino Rossi è stato replicato anche da Andrea Dovizioso, entrambi, infatti, dopo il cambio moto hanno dovuto ricostruire la propria gara praticamente da zero. Molta confusione ai box, con tanti piloti che rientrati in pitlane hanno dovuto aspettare che i meccanici cambiassero le gomme alla seconda moto.

Brutto errore dai box, la moto non era pronta

Come riportato da “Sky Sport” però Meregalli ha dato una spiegazione a tutto questo: “Lo abbiamo chiamato quando era pronta la moto. Gli altri sono rientrati quando le loro moto ancora non erano pronte, noi, invece, abbiamo aspettato che fosse tutto pronto, prima non potevamo farlo rientrare. Comunque per come si era messa la gara possiamo dire che il bilancio è positivo, abbiamo portato a casa tanti punti buoni per il mondiale”.

Insomma non è stata colpa di Valentino Rossi come qualcuno aveva paventato negli istanti finali alla gara, bensì c’è stato un grave errore di valutazione da parte di Yamaha, che non ha richiamato prima il suo pilota e ha utilizzato una tattica troppo attendista.

Davvero un peccato, Valentino Rossi, infatti, ha dimostrato, anche dopo il cambio moto di essere uno dei piloti più veloci in pista. Probabilmente con una gara “normale”, avremmo visto una sfida tra il Dottore e Marc Marquez sino all’ultima curva per la vittoria.

Antonio Russo