Horner: “Sorpreso dalla decisione Mercedes a Budapest”

Mercedes (©Getty Images)

La decisione della Mercedes di chiedere ad Hamilton di rallentare e far passare Bottas all’ultimo giro del GP dell’Ungheria ha colto di sorpresa un po’ tutti ed evidentemente anche il boss Toto Wolff vista la sua reazione diventata ormai virale in un video che lo ritrae intento a sbraitare e tirare pugni agli oggetti.

Tra i perplessi della scelta in apparenza incomprensibile del box di Stoccarda non fosse per uno spunto di pietas umana considerato che il podio in effetti se l’era guadagnato il finnico il team principal Red Bull Christian Horner, che ha sperato in un incidente conclusivo tra le Frecce d’Argento in modo da far salire Verstappen in top 3. “Da un certo punto di vista mi ha colpito l’ordine impartito, ma ugualmente l’ho trovato comprensibile dato che diversamente sarebbe stato un duro colpo per Valtteri, in quanto avrebbe significato essere il pilota numero due”.

“Sinceramente mi ha stupito che Ham abbia accettato di farsi da parte perché ha regalato punti importanti al principale rivale per la classifica generale. Alla fine il titolo sarà una questione tra di loro specie ora che il ruolo di Raikkonen è più chiaro”. Ha aggiunto.

Il dirigente della scuderia energetica ha infine rivelato che loro stessi si erano trovati in passato in una situazione analoga. “Lo abbiamo fatto due anni fa a Monaco, anche se è differente quando non si hanno piloti in battaglia per il mondiale”. Ha sostenuto Horner. “Il dilemma sarà restituirgli il favore ad un certo punto essendo Hamilton il riferimento della scuderia”.

In realtà per la Mercedes potrebbe aprirsi uno scenario ben peggiore. Qualora il driver di Stevenage dovesse perdere l’iride per il bottino lasciato nelle mani del compagno a Budapest potrebbe aprirsi quasi un caso diplomatico e magari potrebbe avvenire un definitivo strappo tra il #44 e la Casa tedesca.