Formula 1, Sebastian Vettel da record eguaglia Senna

Sebastian Vettel (Getty Images)

Sebastian Vettel in Ungheria ha portato a casa la sua 46a vittoria e la sua 48a pole. Il pilota tedesco ha condotto la gara praticamente dall’inizio alla fine (se si eccettua una piccola parentesi in testa di Verstappen). L’ex Red Bull, nonostante un problema al volante, grazie anche all’apporto del compagno di squadra Raikkonen, è riuscito a tagliare per primo il traguardo.

Sebastian Vettel in questo campionato sta lottando punto su punto con Lewis Hamilton. Il britannico dopo l’exploit di Silverstone è ripiombato nelle difficoltà notate ad inizio stagione. A peggiorare la sua situazione anche un ordine di scuderia che gli ha imposto di cedere il suo 3° posto nei giri finali a Valtteri Bottas, che qualche tornata precedente lo aveva lasciato passare per provare l’assalto alle Ferrari.

Vettel da record, ma Schumacher è ancora lontano

Sebastian Vettel in carriera ha già vinto 4 titoli mondiali e ha nel mirino Fangio a 5  campionati. Naturalmente però il sogno del tedesco sarebbe quello di agguantare il record di 7 stabilito da Michael Schumacher. Proprio l’ex Ferrari ha in mano la maggior parte dei record della Formula 1 e Sebastian Vettel, visti anche i suoi 30 anni, vorrebbe provare a strapparglieli.

Con l’ultima gara Sebastian Vettel è riuscito per la 29a volta in carriera a vincere scattando dalla pole. Questa importante doppietta gli ha permesso di agguantare Ayrton Senna al 3° posto della classifica generale. Ora davanti a lui ci sono solo Lewis Hamilton fermo a 36 e Michael Schumacher a 40.

Questo ennesimo piccolo record conquistato è solo un altro tassello nella straordinaria carriera di Sebastian Vettel, che con la vittoria di domenica è già diventato uno dei piloti Ferrari più vincenti degli ultimi 10 anni. Risultati e traguardi di assoluto prestigio, che tratteggiano un campione assoluto.

Antonio Russo