Ritorna lo champagne sul podio di F1

(Getty Images<)

Lo champagne ritorna sul podio della Formula 1 dopo due anni di assenza. Nello scorso week-end Liberty Media ha ufficializzato l’accordo con Carbon, brand produttore di champagne, per la fornitura delle magnum da utilizzare sul podio.

Al termine del campionato 2015 Bernie Ecclestone aveva lasciato scadere il contratto da 5,5 milioni annui con Mumm, che forniva champagne dal 2000 dopo essere subentrata a Moet. Nelle ultime due stagioni le magnum presenti sul podio sono state così fornite da Chandon, un marchio di chardonnay e non di champagne.

Grazie all’accordo con Carbon, che presenterà sul podio tre bottiglie diverse (etichettate in oro, argento e bronzo per ciascuno dei tre piloti), tornerà nella F1 una tradizione che proviene dagli albori del Circus. Nel 1960 fu Jo Siffert a Le Mans il primo a spruzzare la folla con lo champagne.

“La caratteristica unica è che la bottiglia è realizzata in carbonio, il materiale più rappresentativo della straordinaria tecnologia presente in questo sport, è un ulteriore elemento che rende lo Champagne Carbon il prodotto perfetto per i piloti per festeggiare il podio in un Gran Premio di Formula 1”, ha detto Sean Bratches, capo del marketing della F1. “Siamo molto lieti di accogliere Champagne Carbon come uno dei nostri partner. Tradizione, mistizia, celebrazione e gusto sono caratteristiche comuni sia di Formula 1 che di Champagne Carbon”, ha concluso Bratches.