Dopo Giovinazzi un altro italiano vicino al sogno F1

Luca Ghiotto (©Williams Official)

Se nelle ultime due  stagioni il Tricolore in F1 è stato portato soltanto da Antonio Giovinazzi, attuale pilota di riserva Ferrari e oggi in prestito nelle vesti di collaudatore alla Haas, dopo un breve passaggio da titolare alla Sauber in occasione dei due round inaugurali del campionato 2017 in Australia e in Cina, fra qualche giorno un altro italiano sarà pronto a calcare le preziose scene del Circus, anche se solo per un assaggio.

Luca Ghiotto, mattatore della GP3 nel 2015 assieme ad Esteban Ocon, oggi alla Force India, e quest’anno tra i grandi protagonisti della Formula 2 dove ha raccolto finora tre podi ed occupa la quinta posizione nella classifica generale, il prossimo 1 e 2 agosto si siederà al volante della Williams in corrispondenza dei test di Budapest, quando tornerà anche l’atteso Robert Kubica.

Il veneto  dividerà il lavoro sulla FW40 con Felipe Massa. “Ci tengo a ringraziare la squadra per l’opportunità data. Penso che il primo test in F1 sia sempre un momento speciale per un pilota. Inoltre farlo con un marchio storico e iconico è qualcosa che mi dà grande entusiasmo”. L’emozione del 22enne. “Ovviamente dovrò restare concentrato sul mio impegno nella categoria in cui corro e che sarà in pista nel weekend. Ad ogni modo non vedo l’ora si sedermi nell’abitacolo sperando che tutto vada per il meglio”.

“Questa sarà la prima occasione per Luca di confrontarsi con gli altri su una monoposto della massima serie. Come noto, la nostra scuderia detiene un importante record per quanto concerne la scoperta e lo “svezzamento” dei giovani talenti, per cui è sempre un piacere poter concedere ad un  ragazzo la chance di mostrare le proprie abilità. Siamo ansiosi di vedere come si comporterà con la nostra macchina”.  Ha infine dichiarato il vice boss e figlia del fondatore Claire Williams.

Chiara Rainis