F1, Sebastian Vettel: “Mi piace lavorare con Kimi”

Kimi Raikkonnen e Sebastian Vettel (Getty Images)

Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen sono in procinto di rinnovare il proprio contratto in scadenza con Ferrari. I due alfieri della Rossa sono destinati a condividere il box di Maranello almeno fino alla fine del 2018. Il tedesco vede di buon occhio la collaborazione con Iceman, pur dovendo ammettere una certa diversità di opinioni sul comportamento della SF70H.

“Kimi ed io siamo ovviamente in Formula 1 per correre per noi stessi, naturalmente. Per segnare punti o vincere delle gare, il che avvantaggia la squadra. Per la Ferrari è bene avere due piloti di altissimo livello e sfruttare al meglio la vettura”, ha detto Sebastian Vettel a Nextgen-Auto.

In squadra si è creata una buona atmosfera e gli uomini di Maranello non vogliono mettere a repentaglio l’equilibrio all’interno del box. “A volte sono davanti io, a volte lui. Kimi di tanto in tanto ha una diversa impressione della mia macchina dopo aver fatto qualche giro su un circuito, o di cosa la macchina ha bisogno in termini di regolazioni o sviluppi”.

Ma l’equilibrio è anche trovare il punto d’accordo sugli sviluppi tecnici. Non a caso il quattro volte iridato ha più volte ribadito il desiderio di poter continuare a lavorare al fianco di Raikkonen. “A volte c’è bisogno di avere opinioni diverse – ha aggiunto Sebastian Vettel -. Penso che sia bene avere due fonti diverse e non si può sempre essere d’accordo su tutto. Siamo d’accordo sulla maggior parte delle cose con Kimi, non su tutto. Ma è anche un bene essere in grado di mettere in discussione. In ogni caso mi piace lavorare con Kimi”.