Antonio Giovinazzi: “Voglio la Formula 1, mi fido della Ferrari”

Antonio Giovinazzi (Getty Images)

Il futuro italiano della Formula 1 è tra le mani di Antonio Giovinazzi, l’unico driver nostrano che negli ultimi anni è riuscito ad approdare nella categoria regina delle monoposto. Il pilota, scuola Ferrari, ad inizio stagione ha avuto anche l’opportunità di farsi le ossa in Sauber dimostrando di avere buone qualità. Alla prima gara è arrivato 12° sfiorando quindi la zona punti, mentre in Cina ha rovinato la sua prestazione distruggendo la propria vettura sul rettilineo principale.

Antonio Giovinazzi però è un ragazzo intelligente e attende silenzioso la sua opportunità. Per ora si diverte nelle prove libere con la Haas e segue con precisione il programma di crescita che in Ferrari hanno stilato per lui.

Tra la Formula 1 e Giovinazzi c’è Leclerc

Come riportato da “Motorsport.com”, Antonio Giovinazzi in merito al suo futuro ha così dichiarato: “L’obiettivo naturalmente è quello di essere in gara la prossima stagione, ma per ora mi concentro sulle FP1 con la Haas. La Formula 1 non è come il calcio, ci sono solo 20 posti per tutti i piloti del mondo, è difficile. Questo è il mio primo anno in Ferrari, io mi fido di loro”.

Il pilota italiano ha poi proseguito: “Ora credo che sia troppo presto sapere qualcosa già per l’anno prossimo. Ho imparato molto da quello che è accaduto in Cina. Naturalmente è difficile perché l’ultima volta che sono salito su una macchina di Formula 1 mi sono schiantato e ora  è complicato ritrovare la fiducia”.

Antonio Giovinazzi in linea generale però punta ad un posto in Formula 1 già dalla prossima stagione, anche se dovrà guardarsi dalla spietata concorrenza di Charles Leclerc che si candida seriamente ad un volante per la prossima stagione. L’italiano in ogni caso si è detto soddisfatto di quanto fatto sinora e non vede l’ora di risalire in auto.

Antonio Russo