Arrivabene: “Delusi ma lamentarsi non è da Ferrari”

Maurizio Arrivabene (©Getty Images)

Come entrambi i piloti Ferrari hanno ammesso una volta tagliato il traguardo, a Silverstone la Mercedes si è dimostrata inavvicinabile. Sempre al top sin dalle prove libere, si è saputa distinguere in qualifica con Lewis Hamilton e quindi si è confermata in gara con una vittoria imperiale dell’inglese e una grande rimonta di Valtteri Bottas, partito nono soltanto per la penalità seguita alla sostituzione del cambio.

Considerato che l’imprevisto delle gomme danneggiate occorso negli ultimi due giri ha pesantemente influenzato l’esito della corsa del Cavallino facendo sfumare una sicura seconda piazza di Raikkonen e un discreta quarta di Vettel, guadagnato grazie alle strategia, a destare leggera preoccupazione è stato il distacco rimediato dalla W08 #44. 14″ quello di Iceman, ovviamente prima del fattaccio e del pit stop extra obbligato e oltre 32″ quello del tedesco.

Insomma un passo indietro rispetto agli standard regalati dalla Scuderia negli ultimi tempi. Un segnale che per molti potrebbe essere considerato d’allarme in ottica seconda parte della stagione. Ma ciò nonostante il team principal Maurizio Arrivabene si è sforzato di essere positivo. “Anche se le ragioni sono ovvie, lamentarsi per aver perso un secondo e un quarto posto non è nello stile della Ferrari. I dati di fatto ci dicono che domenica abbiamo ceduto punti preziosi sia nella classifica costruttori, sia in quella piloti, tuttavia andiamo via da qui con l’obiettivo di migliorare rapidamente, con umiltà e determinazione”. Ha ribadito secondo il suo mantra.

Per riassumere la situazione mondiale, al momento Seb comanda la generale con 177 lunghezze, una in più di Ham, mentre Kimi è 5° a 98. Circa la coppa marche, invece, è la squadra di Stoccarda a svettare con ben 330 punti contro i 275 della Rossa.

Prossimo appuntamento  l’Ungheria, su un tracciato notoriamente a bassa velocità e con alte temperature dove la Rossa dovrebbe esprimersi meglio.

Chiara Rainis