Valentino Rossi: “Morbidelli? Sarà un problema per me l’anno prossimo”

Valentino Rossi e Franco Morbidelli (Getty Images)

Valentino Rossi è raggiante per questa stagione 2017. Il pilota a 38 anni suonati, infatti, è ancora in piena lotta per il mondiale e ha già portato a casa una vittoria importantissima ad Assen. Dietro il Dottore però c’è una nuova leva di giovani piloti italiani pronti a sbocciare in MotoGP proprio nell’ombra del mito del 46.

Valentino Rossi grazie al suo incessante lavoro con l’Academy e il suo team, impegnato sia in Moto2, che in Moto3 sta ricucendo pian piano quel gap che sembrava incolmabile tra il motociclismo italiano e quello spagnolo. Tra i tanti giovani piloti pronti a scalare il Motomondiale, uno in particolare sembra già maturo per lottare con i big in MotoGP.

Morbidelli, un pilota per amico

Franco Morbidelli, infatti, in questi mesi si è reso protagonista di una scalata entusiasmante in Moto2, che gli ha fatto guadagnare la promozione in MotoGP con il team Marc VDS. Come riportato da “Il Corriere dello Sport”, Valentino Rossi, in merito alla questione ha così dichiarato: “Credo che abbia davvero un grande talento e un immenso potenziale. In questa stagione ha dimostrato di che pasta è fatto e farà molto bene. Ogni volta che alleniamo insieme è sempre un problema per me, quindi credo che sarà un bel problema per tutti l’anno prossimo in MotoGP”.

Valentino Rossi ha poi raccontato del suo rapporto con Morbidelli: “Franco è stato uno dei primi piloti dell’Academy, l’ho conosciuto tanto tempo fa. La madre è brasiliana, il padre romano. Il padre si trasferì a Tavullia perché voleva far fare carriera al figlio, parlò con mio padre chiedendogli aiuto. Me l’ha presentato Graziano, ci siamo allenati insieme a Marco Simoncelli e da quel momento siamo diventati amici”. Insomma il Dottore sembra molto curioso di potersi misurare con Morbidelli in MotoGP.

Antonio Russo