Johann Zarco: “Rossi? Non mi è arrivata la fattura”

Johann Zarco (Getty Images)

Johann Zarco è finito d’improvviso sulla bocca di tutti a suon di grandi prestazioni. La sua prima stagione in MotoGP sin qui è davvero da incorniciare. Il francese ha portato a casa un podio e diversi buoni piazzamenti, inoltre in più di un’occasione ha concluso gare davanti alle Yamaha ufficiali. La sua grande maturità dimostrata in questa stagione ha portato più di qualcuno ad indicarlo come possibile erede di Rossi nel team di Iwata qualora decidesse di smettere.

Come riportato da “Moto-net.com”, Johann Zarco però non si aspettava di avere questo rendimento, anzi ad inizio stagione aveva come obiettivo quello di finire tra i primi 10. Il francese naturalmente ha affermato che anche lui come tutti i piloti vuole lottare per vittorie e podi, ma non pensava di essere già così competitivo.

Zarco punta al titolo

Johann Zarco è finito anche nell’occhio del ciclone per qualche sua staccata irruenta e le critiche più pesanti nei suoi confronti sono arrivate soprattutto da Valentino Rossi, lui però ha così risposto: “Valentino è un’icona di questo sport e a me fa piacere ogni tanto sorpassarlo e le lotte con lui possono solo portarmi a crescere”.

Si parla naturalmente anche della battuta del Dottore sulla fattura per la strusciata presa sulla tuta: “Non mi è arrivata alcuna fattura, piuttosto ho visto la costatazione amichevole che girava sul web e mi ha fatto molto ridere. Noi abbiamo i nostri sponsor che ci aiutano in questo, ma se proprio fosse necessario gli posso mandare un pennarello giallo fluorescente per fare un ritocchino sulla sua tuta”.

Infine Johann Zarco ha dichiarato che in futuro vorrebbe lottare per il titolo e non ha escluso l’idea di vedere in futuro una collaborazione più importante tra Tech 3 e Yamaha così come avviene attualmente tra Honda e LCR e tra Ducati e Pramac.

Antonio Russo