F1, Kimi Raikkonen: “Ferrari deciderà il mio futuro”

Kimi Raikkonen (©Getty Images)

Tra Kimi Raikkonen e Ferrari il matrimonio sembra destinato a proseguire anche nel 2018. Scartata l’ipotesi Fernando Alonso da Sergio Marchionne in persona, non sembrano esserci valide alternative a breve termine. Altrettanto improbabile un ritorno alle corse di Nico Rosberg, così come un approdo di Romain Grosjean e Sergio Perez. L’unica alternativa possibile da affiancare a Sebastian Vettel sarebbe Antonio Giovinazzi, ma il giovane pilota pugliese è ancora poco maturo per tentare il grande salto. Meglio evitare di bruciare le tappe di un probabile fuoriclasse.

Alla vigilia del GP di Silverstone Kimi Raikkonen si sente ancora in discussione. Finora non gli è stato presentato il rinnovo di contratto. Complice anche i timidi risultati raggiunti in questo inizio di Mondiale Formula 1. “La mia squadra sa esattamente quello che voglio”. Ma finora la classifica parla chiaro: Vettel 171 punti, Iceman solo 83, meno della metà. Nel 2016 il prolungamento del contratto gli è stato offerto prima di Silverstone. Quest’anno dovrà attendere quantomeno la pausa estiva prima di sedersi a tavolino con i vertici Ferrari.

“Non sono felice a questo proposito. Ma non posso cambiare la situazione – ha dichiarato il finlandese -. Il mio unico obiettivo è quello di raccogliere buoni risultati. Se questo non funziona non è divertente, ma certe cose non si possono cambiare”. Nelle ultime cinque gare Kimi solo una volta è salito sul podio (2° posto a Monaco). In Spagna è stato eliminato alla prima curva. In Canada solo settimo a causa di problemi ai freni. A Baku si è scontrato con Valtteri Bottas ed è andato via a mani vuote. In Austria ha chiuso solo quinto.

“Non so nemmeno quanti punti ho. In ogni caso, meno di quanto dovrebbe essere. Si guarda in avanti. So che ho la velocità. Ma che solo quella ora non è sufficiente”. Cosa deciderà la Casa di Maranello durante o subito dopo la pausa estiva? “Per quanto mi riguarda, la mia scelta è chiara. Ma è la Ferrari a decidere se mantenermi o no per la prossima stagione… Il mio unico obiettivo è quello di offrire il meglio di me stesso per ottenere i migliori risultati possibili. Questa è l’unica ragione per cui sono qui”.

Luigi Ciamburro