Michael Schumacher entra nella Hall of Fame tedesca

Michael Schumacher (Getty Images)

Una piccola grande soddisfazione per Michael Schumacher, ancora in riabilitazione dopo l’incidente sugli sci del 29 dicembre 2013. Il sette volte campione del mondo è stato inserito nella Hall of Fame dello sport tedesco, insieme al mito del biathlon Magdalena Neuner. La cerimonia si è svolta ieri a Marburg, alla presenza del Ministro degli Interni, Thomas de Maizière.

In un voto popolare svoltosi all’inizio del 2017, Michael Schumacher ha stravinto con il 67% dei voti, piazzandosi davanti all’ex calciatore interista Lottar Matthäus e al campione di slittino George Hackl. L’ex direttore motorsport Mercedes Norbert Haug ha lodato il 48enne pilota. “Michael era il portabandiera dello sport del motore e una luce guida per molti piloti di tutto il mondo. Grazie, Michael. Eri come un corridore solitario in vetta. Ma come essere umano è andato ancora molto più alto. Chi avrebbe guadagnato onore più di te? Noi tutti auguriamo con tutto il cuore una pronta guarigione. La cosa migliore sarebbe se potesse essere qui oggi”.

Michael Schumacher, dopo il suo incidente sulle Alpi francesi, si è sottoposto ad intervento chirurgico più volte. In condizioni critiche, è stato diversi mesi in coma artificiale. Nel settembre 2014 gli è stato finalmente consentito di tornare a casa. Dall’inizio della convalescenza la famiglia di Schumacher e la manager Sabine Kehm non ha dato ulteriori informazioni per rispettare la sua privacy. Tempo fa è stato smentito che Michael riuscisse a camminare, ma nulla è dato sapere di certo.