Italia, via libera ai semafori con il countdown

(foto dal web)

Chi è stato all’estero sicuramente avrà notato l’esistenza di semafori diversi da quelli visti dai nostri. In alcuni Paesi esistono strumentazioni dotate di cronometro con conto alla rovescia.

Il countdown è sicuramente utile all’automobilista per sapere quando scatteranno il rosso e il verde. Anche per evitare contravvenzioni. Spesso quando si vede il giallo si è tentati dall’accelerare e passare anche se si è distanti dall’incrocio. Più volte capita che poi effettivamente si attraversi col rosso.

Ma arriva una novità. Dopo anni di sperimentazioni, dal 19 dicembre 2017 potranno essere installati sulle strade italiane i semafori con conto alla rovescia, purché omologati. Il Ministero dei Trasporti ha dato il via libera già a giugno per introdurre questa novità, che in realtà sono stati già installati a Roma, a Bergamo e in altre località del Nord Italia da diversi anni, proprio per testarne l’efficacia. Adesso c’è l’ok per estendere tale facoltà a tutto il territorio italiano.

Non ci sarà, però, alcun obbligo di installare questi apparecchi. Saranno i diversi gestori delle strade a decidere autonomamente se effettuare o meno l’aggiornamento. I costi saranno ovviamente a loro carico e dunque dovranno valutar bene l’adozione di tali impianti semaforici. Servirà anche capire se effettivamente questa novità porterà dei vantaggi. Solo il tempo darà le risposte. Ma intanto si potrebbero risolvere i dubbi di tanti automobilisti, che più volte hanno accusato manomissioni al semaforo per rendere la durata del giallo più breve e facilitare così le multe. Vedremo cosa succederà. La speranza è che possano diminuire sia le sanzioni che gli incidenti.